Elton John su Michael Jackson nella sua autobiografia "Me": "Una persona inquietante da avere intorno"

Elton John parla di Michael Jackson nel libro "Me"

Martedì, negli Usa, uscirà il libro di memorie di Elton John, "Me", e, in queste ore, sono state resi noti alcuni passaggi in anteprima. Tra questi, sta facendo molto discutere il commento del cantautore nei confronti del collega, Michael Jackson, morto 10 anni fa, nel 2009.

Elton, parlando dell'amico, ricorda:

"Conoscevo Michael da quando aveva 13 o 14 anni ... Era semplicemente il bambino più adorabile che si potesse immaginare. Ma ad un certo punto negli anni successivi, ha iniziato a isolarsi lontano dal mondo e lontano dalla realtà come Elvis Presley"

Poi continua, con commenti ben specifici:

"Dio solo sa cosa gli stava succedendo in testa e Dio sa di quali farmaci da prescrizione gli stavano venendo dati, ma ogni volta che l'ho visto negli anni successivi sono andato via pensando che il povero ragazzo avesse perso del tutto il suo buonsenso. Non intendo dirlo con leggerezza. Era sinceramente malato di mente, una persona inquietante con cui stare"

A sostegno di questa tesi, ricorda di una volta in cui ha invitato MJ a una sua festa, sostenendo che il ragazzo si fosse allontanato, a un certo punto, e che era stato trovato a giocare con il figlio della governante di Elton.

"Per qualsiasi motivo, non riusciva affatto a far fronte alla compagnia degli adulti"

Via | Tmz

  • shares
  • Mail