Play! Storie che cantano: la conferenza stampa con Noemi

La conferenza stampa di Play! Storie che cantano.

  • 11:40

    Inizio conferenza. Beppe De Marco di RDS: "Per il terzo anno consecutivo, diamo voce alle donne. E quest'anno, abbiamo scelto la musica per arrivare a tutti. Abbiamo scelto una madrina con una carica straordinaria come Noemi. Per quanto riguarda il contest, c'è stata una risposta straordinaria, sono arrivate oltre 250 canzoni e scrivere canzoni su quest'argomento non è facile. I finalisti si esibiranno insieme ad altri artisti straordinari".

  • 11:42

    Maura Cosmelli, Susan G. Komen Italia: "Questa iniziativa ha toccato delle corde importanti. Gli strumenti adottati, la scrittura, il cinema e ora la musica, sono stati strumenti vincenti per arrivare ad un pubblico diverso. La musica, con il suo linguaggio universale, ha dato una forza in più e vedere la risposta dei giovani significa che la campagna ha colto nel segno".

  • 11:44

    Chiara Milanesi, Delegata Europa Donna Italia: "L'attenzione e la sensibilità nei confronti delle donne che soffrono di questa patologia è aumentata. Il bilancio di questa campagna è positivo. La musica manda messaggi diretti, coinvolge ed emoziona e permette di coinvolgere un numero più grande di persone. Ringrazio Europa Donna Italia per averci dato voce".

  • 11:46

    Giampaolo Tortora, Professore Ordinario Direttore Oncologia Medica Policlinico Universitario Agostino Gemelli: "Ci sono 37mila donne affette da tumore al seno metastatico. Ci sono prospettive di cura molto importanti. Ciò che veniva percepito come un salto evolutivo drammatico ora sta diventando un qualcosa che può essere controllato e cronicizzato".

  • 11:48

    Gaetano Lanzetta, Oncologo Fondazione AIOM: "Dare voce a queste donne e non farle sentire sole è un obbligo. La musica ha la capacità di avvicinare. La musica è comunicazione.Dobbiamo ascoltare le donne. la donna ha bisogno di sentirsi ascoltata in questo percorso molto difficile. Citando qualche canzone di Noemi, queste non devono essere solo parole e le donne non sono vuoti a perdere".

  • 11:50

    Alberto Stanzione, Direttore Oncologia di Pfizer: "Il bilancio è molto positivo. Abbiamo cercato di creare un contatto tra una realtà che sta cambiando e una società che non ha sempre compreso questa malattia. Abbiamo cercato di raggiungere il maggior numero di persone possibili. Forse siamo riusciti a rompere questo muro di silenzio attorno a questa malattia".

  • 11:54

    Anna Costantini: "L'importante è non perdere le abitudini normali di vita. Io, nella mia esperienza, faccio tutto. Mi curo e vado avanti. La musica è l'aggregante, ci aggrega tutti, il fatto che Noemi sia testimonial di questo evento ci aiuta a portare avanti questo discorso. Ci fa molto piacere. Quando ho scoperto di avere il tumore al seno, 9 anni fa, mi sentii persa. Oggi vogliamo dare questo messaggio alle donne: si può andare avanti. La condivisione è una cosa importante".

  • 11:58

    Chiara Milanesi: "Europa Donna Italia ha portato avanti una serie di iniziative in linea con la campagna Voltati. Guarda. Ascolta. Siamo riusciti a coinvolgere 55 città italiane in questi eventi. Il 10 ottobre andremo alla Camera dei Deputati per presentare un disegno di legge".

  • 12:00

    Maura Cosmelli: "Ascoltando le parole di donne come Anna, ci stiamo rendendo conto che stiamo sulla strada giusta. Stiamo cambiando il modo di vedere questa malattia. L'aspetto psicologico è fondamentale: aiutare le donne a continuare a vivere una vita normale. Komen si occupa di questo".

  • 12:02

    Noemi: "Mi faceva piacere sfruttare quello che è lo spazio che può avere una cantante per fare qualcosa, non per me, ma per qualcun altro. Si deve restituire la fortuna, che una persona ha, di fare della propria passione, il proprio mestiere e io sono contenta di farlo. La malattia fa paura ma la tematica inclusiva di questo contest è bella. Avevo un po' timore delle canzoni perché non è un tema semplice, bisogna dire la verità... Ma queste canzoni sono come carezze sul viso. Queste donne, dalla malattia, hanno tirato fuori un'energia incredibile che ha aiutato anche altre donne e io sono contenta di fare parte di questo effetto domino".

  • 12:04

    Noemi: "Gli artisti che hanno partecipato hanno avuto l'occasione di misurarsi con un tema importante. La musica è talmente diretta a livello di vibrazioni, è un linguaggio diretto e sincero, a volte fa male ma questa è la sua qualità. Non credo ci siano insidie".

  • 12:06

    Giampaolo Tortora entra nel dettaglio, parlando dei tumori al seno metastatico. Tortora: "Davanti a noi, c'è un orizzonte nuovo e decisamente positivo".

  • 12:12

    Vengono presentati i finalisti Matteo Arpe, Cristiano Turrini, Gloria Galassi, Rebecca Pecoriello e Luca Ricozzi. Matteo Arpe: "E' molto emozionate stare qui". Beppe De Marco: "Figurati il 10 ottobre! L'Auditorium sarà pieno!". Matteo Arpe: "Speriamo che andrà tutto bene". Cristiano Turrini: "Non è stato facile, in realtà, ma una storia che ho letto mi ha ispirato particolarmente. Ho parlato soprattutto di rivalsa, della forza di andare avanti. C'è paura ma siamo cantanti, quindi daje!". Rebecca Pecoriello: "Sento forte questa tematica, essendo una donna. Nel mio piccolo, voglio portare un messaggio di speranza. Grazie della possibilità di crescere anche a livello artistico". Luca Ricozzi: "Ho tratto ispirazione dalle storie di madri. La tematica è delicata ma è anche molto forte. E' motivo di orgoglio il fatto che queste canzoni abbiano regalato speranza. Tutti noi abbiamo vinto, avendo la possibilità di stare qui".

  • 12:14

    Luciano Cannito, regista dello show: "Si parla di insidie ma, in realtà, le insidie non ci sono. E' un momento di gioia, di incontro, di speranza. Sono rimasto coinvolto dall'energia e dalla passione di chi è coinvolto in questo immenso evento. Ho cancellato tutti gli altri impegni. Avete messo su un evento bellissimo. Sarà uno spettacolo frizzante grazie anche a Noemi. Ho avuto la disponibilità immediata da parte di tutti. Il filo conduttore è che queste storie contano talmente tanto che il senso di essere insieme è il senso stesso dell'amore e della vita. Grazie per avermi chiamato".

  • 12:18

    Gaetano Lanzetta: "Le donne che sono malate ma che sono vive stanno aumentando. Bisogna spingere le istituzioni per permettere il miglior trattamento possibile al paziente. Portiamo avanti anche il discorso della prevenzione. Con la diagnosi precoce, si arriva al 90% delle possibilità di guarigione".

  • 12:20

    Noemi: "Penso che la musica parla della vita e nella vita, succede qualsiasi cosa. Spero che questo clima di inclusione per chi vive un momento del genere ci dia la possibilità di parlare di tante altre cose. Abbiamo buttato giù tanti muri. Alla fine, sarà un grande festa, portiamo una serie di grandi risultati, dal punto di vista scientifico e dal punto di vista del raggiungimento delle persone. Sono contenta di far parte di tutto questo. Ci sono anche uomini che soffrono di questa patologia. Abbiamo raggiunto un bel risultato, canterò e mi fa molto piacere. No, non ho un mio preferito tra i cantanti in gara, sono super partes!".

  • 12:25

    Fine conferenza.

Oggi, venerdì 4 ottobre 2019, a partire dalle ore 11, si svolgerà la conferenza stampa di presentazione dell'evento Play! Storie che cantano che vedrà la partecipazione di Noemi, nelle vesti di madrina, e di altri artisti come Enrico Nigiotti, Francesco Sarcina de Le Vibrazioni, Roy Paci, Diodato e Bianca Atzei.

Play! Storie che cantano: l'evento

Play! Storie che cantano sarà un concerto gratuito aperto al pubblico, organizzato per dare voce alle donne con tumore al seno metastatico, che si terrà giovedì 10 ottobre 2019 alle ore 20 a Roma, all’Auditorium della Conciliazione.

Play! Storie che cantano è anche un contest al quale hanno preso parte giovani artisti che hanno proposto brani musicali ispirati ad alcune storie di donne con tumore al seno metastatico.

I 5 finalisti di quest'edizione di Play! Storie che cantano sono Matteo Arpe Mole, Cristiano Turrini, Gloria Galassi, Rebecca Pecoriello e Luca Ricozzi che condivideranno il palco con i grandi artisti protagonisti dell’evento, la madrina Noemi, Enrico Nigiotti, Francesco Sarcina de Le Vibrazioni, Roy Paci, Diodato e Bianca Atzei.

Il vincitore del contest verrà premiato con la promozione del brano, in collaborazione con una delle case discografiche più importanti del panorama musicale italiano.

Il contest musicale Play! Storie che cantano, in radio-partnership con RDS - Radio Dimensione Suono, è stato realizzato nell’ambito della campagna di sensibilizzazione Voltati. Guarda. Ascolta. Le donne con tumore al seno metastatico, promossa da Pfizer, con il patrocinio di Fondazione AIOM e in collaborazione con Europa Donna Italia e Susan G. Komen Italia, con l'obiettivo di rompere il muro di silenzio intorno a questa malattia.

L’ingresso all’evento musicale live sarà gratuito e aperto a tutti con prenotazione online sul sito https://www.voltatiguardaascolta.it/partecipa-a-play/.

Play! Storie che cantano: la conferenza stampa

Soundsblog, magazine di Blogo, seguirà in tempo reale la conferenza stampa di presentazione dell'evento Play! Storie che cantano, a partire dalle ore 11.

Durante la conferenza stampa, interverrà Noemi, madrina dell'evento.

  • shares
  • Mail