Mike Shinoda rivela: “non ho idea di quale sarà il futuro dei Linkin Park”

In un’intervista concessa a Vulture, Mike Shinoda ha rivelato di non avere la minima idea di quale sarà il futuro dei Linkin Park dopo la tragica morte del collega Chester Bennington.

In una recente intervista concessa al magazine Vulture, Mike Shinoda dei Linkin Park ha spiegato il suo punto di vista, ancora molto incerto, riguardo al futuro della rock band a quasi un anno di distanza dalla morte di Chester Benington, morto suicida lo scorso 20 luglio.

Non esiste, ad oggi, alcuna certezza riguardo al futuro della band. I fan del gruppo californiano non possono dunque nè gioire né tantomeno disperarsi. Ecco quanto dichiarato da Mike Shinoda:

non sono in grado di dire cosa ne sarà della band. Davvero, non esiste risposta a questa domanda, ed è divertente perchè se dicessi qualunque cosa sul futuro del gruppo è come se stessi stabilendo una sorta di scadenza, una cosa stupida visto che la risposta è che, appunto, non ho una risposta. Mi dovete credere: io lo vorrei davvero sapere qual è la risposta a questa domanda. Ma una risposta non c’è. Quello che so, almeno per quanto riguarda il mio futuro immediato, è che quello che sto facendo adesso ha per me un grandissimo valore personale.

Il progetto a cui si riferisce Shinoda è un disco solista, il primo della sua carriera. Il disco è stato anticipato lo scorso gennaio dalla pubblicazione di  ‘Post Traumatic Ep“, un mini album contenente soli tre brani con i quali l’artista ha cercato, tramite la musica, di metabolizzare il dolore vissuto negli ultimi mesi. Il 29 marzo, inoltre, Shinoda ha pubblicato il nuovo mini progetto Crossing a line / Nothing Makes Sense Anymore, che potete ascoltare qui sotto.

 

 

 

I Video di Soundsblog