Conor Maynard presenta Contrast, l’album di debutto: “Voglio dimostrare che valgo”. E su Justin Bieber…

Conor Maynard presenta il suo album di debutto Contrast in Italia: leggi l’intervista su Soundsblog presente alla conferenza stampa del cantante inglese

Conor Maynard

Il suo album di debutto “Contrast” uscirà ufficialmente in Italia il 18 settembre 2012. Lui è Conor Maynard, cantante inglese dal carattere estroverso scoperto grazie a Youtube, e che in pochissimo tempo con i suoi video (dove cantava i brani famosi), ha portato a sè l’attenzione di molti nomi illustri del panorama musicale internazionale.

Un debutto discografico che ha conquistato la vetta della classifica inglese, riscuotendo grande successo di pubblico e di critica. I suoi 2 singoli (Can’t say not e Vegas Girl), estratti da “Contrast” hanno venduto solo nel suo inglese oltre 250.000 download, raggiungendo oltre 17 milioni di views sul web. Un successo che pochi si aspettavano ma che ha fatto ricredere coloro che l’hanno definito il Justin Bieber inglese (e proprio a questa domanda lui ha risposto, come potete leggere)

Noi di Soundsblog siamo andati alla conferenza stampa a conoscerlo meglio e a scoprire tutto il suo percorso artistico, dal debutto in rete fino alla realizzazione del suo primo LP. Clicca dopo il salto:

All’arrivo nel luogo di incontro, si è notato subito un numeroso gruppetto di fan che aspettavano con trepidazione il loro idolo, dimostrando cosi che il fenomeno inglese Conor piano piano sta prendendo piede anche qui nel nostro paese.

Ecco alcune domande che sono state fatte al cantante inglese durante la conferenza stampa di presentazione del suo album di debutto:

Come è nato l’album? E quali sono le tue influenze musicali?
L’album è stato registrato per la maggior parte a Londra. E’ un album ben curato nelle parti vocali e nelle parti dei testi. Ho lavorato con moltissimi produttori americani e inglesi. La mia musica è decisamente ispirata al sound americano, e ad artisti come Justin Timberlake e Pharrel Williams che mi hanno sempre accompagnato sin da quando ho iniziato a cantare, ma cerco di mettere anche qualcosa che ricordi il mio paese e le mie origini.

Cosa ti ha portato a iniziare a registrare i tuoi video? Ti saresti mai aspettato un successo cosi immediato?
Quando ho iniziato a registrare i miei video non avevo pianificato nulla, non ho mai pensato che sarei diventato una star. Per me era come un hobby, dopo la scuola andavo in camera mia e dicevo a mia mamma che avrei registrato un paio di canzoni. Non mi aspettavo che tanta gente avrebbe visto poi i miei video, per me era un piacere far vedere e sentire ai miei parenti come cantavo.

E ora che hai 19 anni e sei cosi famoso, come ti senti?
E’ pazzesco, ancora non me me rendo conto, non voglio illudermi o pensare che questo sia solo un sogno, voglio dimostrare che valgo qualcosa, rimanendo sempre me stesso, con gli ideali che la mia famiglia mi ha trasmesso. Non voglio essere uno di quei cantanti che realizzano un paio di canzoni e poi spariscono. Mi piacerebbe che la mia musica facesse ballare e cantare tantissime persone, perché per me la musica deve trasmettere qualcosa alla gente e alle persone che ti seguono.

Nei tuoi video su Youtube abbiamo notato che suonavi il pianoforte e davi l’aria da bravo ragazzo, ora è cambiato qualcosa?
Ho molte influenze musicali che mi circondano, all’epoca suonavo le canzoni dei cantanti come Michael Jackson e Stevie Wonder, ora il mio stile è cambiato. I miei mentori arrivano dalla musica Hip Pop e Rap, quali, Drake, Jay-z e Kanye West. Nel mio album comunque c’è sempre un richiamo all’uso del pianoforte, proprio per non abbandonare del tutto quel tocco classico che rappresenta il mio stile.

Oltre ad aver preso lezioni di pianoforte hai preso anche lezioni di canto?
Non ho mai preso lezioni di canto in passato, suonare e nello stesso tempo cantare i classici dei miei artisti preferiti per me è stato un ottimo allenamento.

Chi è il tuo cantante preferito?
Sicuramente uno dei cantanti che più apprezzo è Mario.La sua tecnica vocale e il suo essere unico sul palco mi piace molto. Un altro artista che apprezzo è John Mayer, e mi piace molto per quanto riguarda la scrittura dei testi.

Cosa ne pensi a chi ti vede come il Justin Bieber inglese?
Credo che il paragone venga spontaneo, entrambi siamo giovani, entrambi arriviamo da Youtube, ma credo che la musica che facciamo sia diversa. Ho voluto intitolare il mio album Contrast proprio per far capire che musicalmente siamo differenti, E dimostrare alla gente che pur essendo giovane posso fare musica di spessore. Vi invito a sentire il mio album per capire bene quello che dico.

Ultime notizie su Novità discografiche

Tutto su Novità discografiche →