J-Ax e Fedez in tour: 130mila biglietti venduti, già sei sold-out e quasi 40 canzoni in scaletta (live report e gallery)

Il tour di Fedez e J-Ax debutta al Pala Alpitour di Torino: live report, dichiarazioni, scaletta, foto e video del concerto.

Sono oltre 130mila i biglietti già venduti per le diciannove tappe del primo tour congiunto dei Comunisti col Rolex J-Ax e Fedez. Sei invece i sold-out (con tanti altri in arrivo). I due rapper ieri sera, sabato 11 marzo, sono saliti per la prima volta sul palco di un Palazzetto (quello di Torino) unendo i loro repertori: 39 le canzoni in totale, molte delle quali arrivano dal passato. “Son tutte hit per il nostro pubblico. Ogni brano è una figata, è bello da vivere. C’è un’aria distesa”, hanno raccontato i due prima di salire sul palco della tappa del Pala Alpitour, trasmessa per 10 minuti in diretta su Facebook.

La serata inizia con Paolo Jannacci, componente della band, alle tastiere sulle note di Bella Ciao. Quindi tutto si interrompe bruscamente, come se ci fosse un black-out, e arrivano Ax e Fede con Musica del Cazzo, quasi il loro manifesto. “Siamo convinti di esser riusciti a portare il rock’n’roll in questo tour. Non inteso come nell’accezzione del genere ma nell’attutidine”. Alle loro spalle un mega schermo a forma di piramide, a rappresentare l’ascesa dal basso, posto al centro di un palco a due livelli.

Quindi spazio alla musica; da Magnifico a Domani Smetto, le fanno tutte: “C’è molta musica. Al posto delle scenette parlate, c’è il nostro repertorio. Abbiamo deciso di condensare il più possibile le canzoni, le chiacchiere son state eliminate: suoniamo e cantiamo per due ore e mezza”. Nella lunga scaletta c’è anche un “medley alla Green Day” con Olivia Oil, Fabrizio fa brutto e Non c’è due senza trash mashate a brani dei Green Day e dei Blink 182. “Questo è il punto d’incontro dei nostri gusti musicali”, sottolinea Ax.

Prima del bis finale, a sorpresa, irrompe sul palco hater (si tratta di un attore): “Siete dei poppettari venduti alle milf e ai bambini. Fedez, non sei solo basso di statura ma anche di morale. Ax, l’unica Maria che ti è rimasta è la De Filippi”, urla. E giù fischi dal pubblico ingaro dello sketch: “Questo spazio nasce dall’esigenza di rispondere a critiche e polemiche sterili nate da articoli e dichiarazioni di altri artisti. Era l’unico modo per rispondere senza fare retorica”.

Le prossime date avranno fra i protagonisti tanti loro colleghi, “ma la gente viene per noi, non per gli ospiti”. Il 13 marzo Nek sarà alla tappa di Bologna, il 18 Nek, Bertè e Noemi a Roma. Il 14 aprile infornata di artisti a Milano (Arisa, Giusy Ferreri, Il Cile, Levante, Nek, Nina Zilli, Noemi, Sergio Sylvestre e Stash). Il 6 maggio a Verona la serata-evento sarà impreziota da Stash, Sergio, Noemi, Zilli, Bertè, Il Cile, Arisa e Giusy Ferreri (unica assente, Levante): “C’è una proposta per trasmettere quella serata in tivù, ci stiamo pensando”.

J-Ax e Fedez, Comunisti Col Rolex Tour – Scaletta

1 Musica del cazzo
2 Senza Pagare
3 Il bello d’esser brutti
Pensavo fosse amore
4 Sirene
5 Giorno e la notte
6 Piccole Cose
7 Non è un film
8 Spirale Ovale
9 Assenzio
10 Intro
11 Fratelli di Paglia
12 Allergia
14 Amore Eternit
14 L’uomo col cappello
Uno di quei giorni
Gente che spera
15 Comunisti col Rolex
16 Generazione Boh
17 Domani smetto
18 Cuore Nerd
19 Meglio tardi che noi
20 Cigno Nero
21 Magnifico
22 Olivia Oil
Fabrizio fa brutto
Non c’è due senza trash
23 21 grammi
Sembra semplice
L’hai voluto tu
24 Immorale
Alfonso Signorini
+ Stile
25 Piccoli per Sempre
26 L’Italia per me

27 Pieno di Stronzi
28 Maria Salvador
29 Vorrei ma non posto

I Video di Blogo

Alessandro Cattelan, Ce la faremo

Ultime notizie su Fedez

Tutto su Fedez →