Vorrei ma non posto, J-Ax su Facebook: "Ci vogliono censurare" [video]

Vorrei ma non posto, il brano di J-Ax e Fedez al centro di polemiche per una frase nel testo della canzone. Guarda il video del rapper.

vorrei-ma-non-posto.png

Vorrei ma non posto è sicuramente uno dei brani che ci accompagnerà in questa lunga estate 2016. Il pezzo, interpretato in duetto da J-ax e Fedez, sta riscuotendo successo di vendite e di rotazioni radiofoniche ma, nelle scorse ore, ecco emergere la notizia di un presunto tentativo di censurare una parte della canzone. A raccontare l'accaduto, via Facebook, J-Ax con un video che potete vedere qui sotto:

Ciao ragazzi, oggi è domenica e al posto di starmene a casa ad accarezza i miei gatti, faccio questo video. Perché è successa una cosa che ritengo alquanto grave. Uno o più rettori -ancora io e Fedez non sappiamo bene- starebbero preparando un esposto al Ministero della Comunicazione per far rimuovere dalla tv la parte del brano Vorrei ma non posto che dice "E compreremo un altro esame all'Università. Wow. Che stile. Cioè una censura come con Biagi, Santoro, Luttazzi ai tempi dell'editto di Berlusconi, Yeah. Io e Fedez sapevamo di avere degli haters, lo sapevamo che c'è gente che vuole chiuderci la bocca però non potevamo immaginarci che questi haters fossero dei Magnifici Rettori. Cioè, raga, almeno fatevi riconoscere. Scriveteci nei commenti, non so che siamo dei venduti in latino oppure scriveteci come si dice Bimbominkia in greco su Instagram. Dai, così almeno sappiamo che siete voi. Dai, a parte gli scherzi, rettori e professori sono molto arrabbiati per questa frase che dice Compreremo un altro esame all'università. Perché la trovano diseducativa o forse perché alcuni tra loro sono preoccupati di non poter più andare a letto con le studentesse in cambio di voti. Ok, apro parentesi. Visto che non avete capito il testo vi spiego che QUESTA era una battuta e se non la capite, querelatevi da soli per mancanza di senso dell'umorismo. Chiusa la parentesi. Io e Fedez poi vogliamo rassicurarvi: non vogliamo convincere nessuno a comprare esami all'università, semplicemente descriviamo l'Italia nazional popolare di oggi, dove tutto è ciclico. Estate e anche la corruzione, rappresentata qui dalla compravendita degli esami. Nella canzone. Ok? Vorrei andare avanti ma mi sono appena accorto di una cosa: io sono J-aX e sto facendo una lezione di comprensione del testo che è una pratica da terza media ma la sto facendo a dei Rettori universitari. Che cazz0 sta succedendo al mondo?!?

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: