Tidal: Madonna, Rihanna, Beyoncé e Alicia Keys e il nuovo servizio streaming di musica (a pagamento)

Tidal permette di ascoltare canzoni senza alcun download. Ma il servizio ha già suscitato critiche e polemiche...

Tidal è un nuovo servizio che permette di ascoltare canzoni o guardare video musicali online senza dover scaricare i brani. Una possibilità che, al giorno d'oggi, non è esattamente una vera novità. Da tempo, ad esempio, Spotify permette già tutto questo con oltre 30 milioni di brani da ascoltare. Allo stesso tempo, però, alcuni tra i musicisti più importanti del mondo stanno iniziando a protestare contro queste opzioni, lamentandosi anche di non incassare abbastanza da questo servizio (tra gli ultimi nomi noti risultano quelli di Taylor Swift e Bjork).

In molti hanno detto che si sono quasi sentiti truffati dall'idea di così tante star pronte a riunirsi non per una nuova campagna di beneficenza ma, bensì, per un progetto che mira a gonfiare ancora di più i loro conti bancari Il servizio di streaming è frutto dell'ingegno del rapper Jay Z insieme alla moglie Beyoncé ed è valutato qualcosa come 1 miliardo di dollari.

Tidal offre agli appassionati un servizio rivale fornendo una vasta libreria di musica per gli utenti ma... con un costo che spazia da un minimo di 9,99 dollari al mese. Lunedì scorso una ventina di artisti multi-milionari si sono sono dati appuntamento per dare ufficialmente e pubblicamente il loro sostegno. Tra questi Kanye West, Nicki Minaj, Usher, Madonna, Rihanna, Calvin Harris e Chris Martin.

Tidal Launch Event NYC #TIDALforALL

Dopo la notizia di Tidal, via Twitter, diversi utenti si sono lamentati e hanno criticato la fame di soldi e di maggiori incassi da parte di artisti già famosi e ricchi a livello internazionale (l'accusa più comune è stata proprio quella di arricchirsi con i soldi dei loro fan e del pubblico).

Infine, a a New York, la cantante Alicia Keys ha ammesso di sperare che il servizio Tidal possa

cambiare sempre il corso della storia della musica. Il nostro intento è quello di preservare l'importanza della musica nella nostra vita

A partire da 9.99 dollari al mese.

Via | DailyMail

  • shares
  • Mail