Madonna: Vogue accusata di plagio dopo 22 anni

Era il 1990 l'anno in cui usciva "Vogue", uno dei brani più celebri e amati di Madonna.

E proprio in questi giorni, nel 2012, ben ventidue anni dopo, ecco arrivare l'accusa di plagio. Secondo la VMG, etichetta discografica del Delaware, Madonna avrebbe copiato i fiati e gli archi di Vogue, presi da Love break, inciso nel 1977. Quindi più vecchio di tredici anni (sebbene pare che ad essere coinvolto sia stato un suo produttore degli anni '90).

E perchè tutti questi anni prima dello scandalo? Secondo sempre la VMG, Richard 'Shep' Pettibone avrebbe modificato volontariamente i sample per nascondere il plagio. Solo nel 2011, l'anno scorso, la VMG è riuscita a disporre della tecnologia adatta e sufficiente. E hanno avuto conferma di tutto. Proprio Pettibone ha, infatti, collaborato ad entrambi i brani, sia a quello del 1997, sia la celebre "Vogue" di Madonna. Ora sono stati chiesti i danni e il risarcimento economico, basato proprio sugli incassi e sui guadagni di "Vogue".

E' la seconda accusa per la cantante, nel giro di pochi mesi. Ricordate "Give me all your luvin" vista troppo simile a L.O.V.E. Banana?. Ma, in questo caso, non c'è il rischio di un mashup sul palco tra le due canzoni tropo simili (citofonare Express Yourself e Born This Way nel concerto di Madonna)

  • shares
  • Mail