Babymetal: chi sono, cosa suonano, la loro storia

Una lunga intervista svela alcuni dettagli della band di ragazzini Giapponesi che divide l’opinione dei metallari. Facciamo il punto della situazione…

E’ giunto il momento di parlare di Babymetal, un fenomeno Giapponese esploso da poco più di un anno e che solo di recente ha raggiunto in maniera massiccia Europa e America, con concerti soldout a Parigi, Londra e New York, ed un prestigioso posto in apertura ai concerti di Lady Gaga.

In breve, le Babymetal sono tre (molto) minorenni che suonano J-Pop su una base metal. Cantano di cioccolato e amore, ma chi le accompagna pesta sugli strumenti come se si stesse incidendo il seguito di un disco degli Emperor. E’ un concetto decisamente fuori di testa, unito ad un’estetica assolutamente kawaii, e infatti solo dal Giappone poteva arrivare una cosa simile. Un ibrido che sta piegando il cuore anche di metallari vecchi e incazzati, pronti ad abbracciare le sonorità nuovissime e inedite.

(Slayer e Kirk Hammett si sono fatti le foto con la band, per dire)

Per aiutare i confusi o i curiosi, in apertura trovate uno dei videoclip più famosi, e di seguito, un’intervista (con sottotitoli in inglese) al gruppo.

Babymetal: la storia della band

Nate nel 2010, le Babymetal sono la prosecuzione di un gruppo pop Giapponese chiamato Sakura Gakuin, vere superstar del pop, e suonano un mix di J-Pop per ragazzine ed heavy metal, il tutto mentre indossano vestiti da “scolaretta goth” e ballano su coreografie che prevedono anche headbanging violento.

Le tre ragazzine – Suzuka Nakamoto (a.k.a. Su-Metal), Yui Mizuno (a.k.a. Yuimetal) e Moa Kikuchi (a.k.a. Moametal) — ammettono di non aver mai ascoltato metal prima di essere chiamate nella band.

“Non avevo idea di cosa fosse il metal, prima di entrare nelle Babymetal. Quando mi hanno detto che avrei potuto entrare nella band, ho ascoltato il metal e la batteria pesante. Ho pensato che fosse una musica interessante, e ho subito immaginato che tipo di coreografia avrei potuto ideare”, dice Su-Metal, che a 16 anni è la più vecchia del gruppo.

Il primo disco delle Babymetal è uscito nel Febbraio 2014, ricevendo critiche positive un po’ ovunque sulla stampa di musica generalizzata. Molti metallari, però, stentano ad accettare la band, definendola “metal per hipster”.

“Penso che il nostro punto forte siano i concerti. Spero che le persone vengano a vederci, e siano colpite dalla follia sul palco, e non abbiano idea di che diavolo sta succedendo.
Penso che nessun altro, al momento, suoni il genere “kawaii metal” (metal carino). Nessuna di noi tre aveva il minimo interesse nel metal quando abbiamo cominciato, ma la musica ci sembrava divertente. Quindi forse anche chi di solito non ascolta metal, può apprezzarci…

History of BABYMETAL (Eng. sub.) di du-metal

I Video di Soundsblog