The Voice, J-Ax parla del futuro di Suor Cristina, dello scherzo a Noemi e non sa se tornerà a The Voice 2015

Primo anno da coach a The Voice e J-Ax conquista grazie a Suor Cristina Scuccia, diventata fenomeno mondiale

Doveva essere la novità di questa seconda edizione di The Voice of Italy e così è stato : J-Ax ha vinto. Non solo grazie al trionfo di Suor Cristina ma anche per la verve portata al programma, un’energia decisamente diversa dalla timidezza e serietà di Riccardo Cocciante. E, tra pioggia di “zio” e “zia”, è il momento anche per lui di fare una sorta di bilancio di questa sua esperienza. Il rapper ha risposto ad alcune domande su Il Tempo, partendo subito da due precisazioni: non ne sapeva nulla della richiesta di dire tutti insieme un Padre Nostro dopo essere stata scelta come vincitrice dal televoto da parte della Sorella e comprende l’invito a pregare fatto in diretta:

“Io e il presentatore Federico Russo ci siamo abbracciati sbandando dopo quel che aveva detto Cri e con Piero Pelù abbiamo rischiato di prendere fuoco sul palco! (…) Cosa c’è di strano? Una suora vince e vuole pregare, utilizzando il suo potere mediatico in quella circostanza per lanciare il proprio messaggio. Se avesse vinto Valerio Iovine magari avrebbe fatto un appello per i suoi amici in carcere. Anch’io l’ho fatto mille volte con i miei messaggi.”

Rispedisce al mittente eventuali critiche e accuse di plagio dell’inedito Lungo la riva (“Accusino pure, sono degli sciocchi che non sanno cosa sia uno standard musicale”) e suggerisce una mossa che difficilmente potrebbe diventare realtà: con la vittoria di Suor Cristina, si potrebbe dare vita a un disco di beneficenza. Senza alcun guadagno:

“Il ritorno d’immagine di un disco di beneficenza sarebbe più fruttifero di due milioni di copie vendute. Che tutti i proventi vadano a un orfanotrofio in Brasile caro a Cristina! Io mi metto a disposizione, mi sbatto, pago il biglietto, chiamo Alicia Keys e tutti gli americani. Non solo nessuno ci deve guadagnare un soldo, ma dobbiamo anche rimetterci il rimborso spese. Io fin qui ho protetto Cristina, è stato il mio lavoro, ma ora il gioco si fa più articolato (…) Potremmo far diventare una cosa nobile questa vittoria di Cristina. Io non sono coinvolto neppure a livello monetario, l’inedito è di Neffa che è un genio come autore”

Infine due curiosità non irrilevanti. J-Ax ha ammesso che ancora non sa se tornerà per The Voice 2015 (“Ci penserò a lungo, ho richieste di tutti i tipi. Sto lavorando al mio album, un ‘classic Ax’ molto più positivo di un tempo. Questa esperienza tv mi ha cambiato. Mai avrei pensato di ricevere commenti lusinghieri sul mio narghilè da signore ultrasessantenni. Incredibile che tutto questo sia accaduto su una rete Rai”) e rivela un retroscena sul famoso tweet con il numero di cellulare di Noemi, in diretta, durante la semifinale:

“L’avevamo organizzato. Era un secondo numero, avessi diffuso il primo mi avrebbe querelato. Ma poi Noemi si è vendicata con la mia foto vestito da donna: e gliel’ha data mia madre! Ma non importa: ho un ottimo rapporto con il mio lato femminile!”

I Video di Blogo

Leona Lewis – Trouble

Ultime notizie su J-Ax

Tutto su J-Ax →