Jack White, Lazaretto: testo, traduzione e video

Nuovo singolo per il cantautore americano, che presenta la title track del disco in uscita la prossima settimana accompagnandolo con un video molto d’effetto.

L’attesa è finita: dopo High Ball Stepper, strumentale, e Just One Drink, Jack White ha rilasciato ieri il video ufficiale della title track Lazaretto che anticipa il suo nuovo disco, in uscita il 10 Giugno prossimo (manca poi poco eh!). Lazaretto sarà disponibile anche nella famigerata Ultra LP Edition superspeciale che sta diventando un cult tra i collezionisti.

Lazaretto, fatecelo dire, è Jack White in purezza di ispirazione e prestiti dalla musica che lo ha formato: un riff di chitarra e basso che riporta quasi ai Beastie Boys di Sabotage, un canto acido ed elettrico che sfida quasi alcuni passaggi di Prince, un groove da musica black anni Settanta che insaporisce il tutto… insomma, Lazaretto si fa ascolta e guardare con piacere, anche grazie al bellissimo video in bianco e nero girato da Jonas & François con effetti di proiettili che esplodono su vetri immaginari. Godetevelo tutto, è davvero spettacolare.

Jack White, Lazaretto: testo

My veins are blue and connected
And every single bone in my brain is electric

But I dig ditches like the best of ‘em
Yo trabajo duro
Como en madera y yeso
Como en madera y yeso

And even God herself
Has fewer plans than me
But she never helps me out with my scams for free,
though she grabs a stick and then she points it at me
When I say nothing, I say everything
Yeah when I say nothing, I say everything

They threw me down in the lazaretto
Born rottin’, bored rotten
Makin’ models of people I used to know
Out of coffee and cotton

And all of my illegitimate kids have begotten
Thrown down to the wolves, made feral for nothin’
Quarantine on the Isle of Man and I’m trying to escape any way that I can, oh
Any way that I can, oh

I have no time left
Time is lost, no time at all, throw it in a garbage can
And I shake God’s hand
I jump up and let her know when I can
This is how I’m gonna do it

They wanna blow down in prison
They’re lighting fires with the cast of the masses

And like the dough I don’t fall down
I’m so Detroit, I make it rise from the ashes

Jack White, Lazaretto: traduzione

Le mie vene sono blu e connesse
e ogni singolo osso nel mio cervello è elettrico

ma scavo fossi come il migliore
lavoro duro
come il legno e il gesso
come il legno e il gesso

anche la stessa Dio
ha meno piani per me
ma non mi aiuta mai gratis per le mie truffe
anche se prende un bastoncino e me lo punta contro
quando non dico niente, dico tutto
sì quando non dico niente, dico tutto

mi hanno buttato giù nel lazzaretto
nato in decomposizione, annoiato a morte
ho fatto modelli di persone che conoscevo
con caffè e cotone

e tutti i miei figli illegittimi sono figli unigeniti di Gesù Cristo
lanciati ai lupi, diventati ferali per niente
la quarantena sull’isola di Man e sto cercando di scapparne via come posso, oh
in ogni modo che posso

non ho tempo
il empi è finito, non c’è tempo per nulla, buttato nella spazzatura
e stringo la mano di Dio
salto e le lascio sapere quando posso
ecco come farò

vogliono marcire in prigione
accendono fuochi con il gesso delle masse

e come i quattrini, non cado giù
sono così di Detroit, risorgo dalle ceneri

I Video di Soundsblog

Ultime notizie su Novità discografiche

Tutto su Novità discografiche →