The Voice 2014 la conferenza stampa: Raffaella Carrà, J-Ax, Noemi e Piero Pelù, tutte le dichiarazioni

Mercoledì 12 marzo inizia la seconda stagione di The Voice of Italy: ecco la conferenza stampa in diretta su Soundsblog dalle 12

13.13 Noemi: “Il talent fa parte di un percorso che si può fare. Non per forza è il mostro finale di una carriera. Anche Veronica de Simone è un fantastico esempio di questa cosa. Una stella brilla sempre di luce propria e una volta che si esce, c’è solo la forza di mettersi alla prova e non avere paura di se stessi. E’ complicato già trovare una personalità all’interno di un format del genere. Quelli che troviamo devono avere la forza di essere forti con le proprie gambe”. J-Ax: “Chi viene fuori da The Voice non può cantare la solita canzone di amore disperato…”

13.11 Piero Pelù stima Masterpiece (allora non piace solo a me!) per poi parlare dell’importanza, dopo un percorso, di poter essere consigliati, guidati e di poter avere il pezzo giusto per sfondare. “Perché non creare un programma dove scoprire nuovi talenti che sanno scrivere belle canzoni?”

3

13.03 J-Ax:” Se uno non ha auto successo è per colpa dei pezzi. E’ quello il problema per tutti. Devi avere i brani giusti, è sempre così. Chi esce da questo talent ha delle potenzialità. La mia presenza a The Voice? Da un anno a questa parte ho visto che la tv italiana, facevano una parodia, delle bandane a degli idioti (l’ho visto succedere a Sanremo anche). Forse solo uno è un rapper vero, non sono venuti. I rapper bravi non ci fidano dei talent se fino ad oggi hanno avuto ragione”. Si sono dati tre edizioni per confermare il successo di un vincitore di The Voice. La Carrà ne approfitta per lodare Noemi e per la ricerca che ha fatto per presentarsi a Sanremo 2014: “E’ apparsa come la più internazionale, ha avuto coraggio!”

1f

12.53. Essere troppo carini con i ragazzi non li aiuta? Carrà: “Ti ricordi quando hai iniziato i provini, ti viene dal cuore. Magari la voce è solo bella, ma quando hai un ragazzo che sta cantando, noi siamo qua a sperare che sia fantastica. Cerchiamo il positivo, forse usiamo troppo il superlativo” Pelù: “Quando ci sono le Blind abbiamo 90 secondi per capire se quella voce ci piace. Durante le battle ne abbiamo 120 e dobbiamo capire chi tra i due sarà in grado di superare le altre difficoltà. Mi sono trovato, lo scorso anno, persone che sembravano favorite ma durante le battaglie si sono afflosciate” J-Ax: “Io credo che ci siano una differenza tra quello che è buonismo e quello che è noioso. Secondo me è noioso anche il litigio fine a se stesso. Io mi commuovo, è vero, non mi sembra strano se qualcuno canta bene. Tutti i musicisti dovrebbero commuoversi. Le mie lacrime le porto come un vanto. Si tenta di fare qualcosa di bello a livello musicale, sono fan dei concorrenti della mia squadra. So già che con tre vorrò collaborarci io in futuro”.

2

12.50. Federico Russo:” Condurre una prima edizione di un simile programma non è facile e credo che Fabio se la sia giocata bene. Su Twitter possono arrivare direttamente delle critiche, tutti possono interagire col programma e con le persone. Anche io sono abbastanza appassionato di Twitter Sarò curioso di vedere come reagiranno le persone sui sociale, mercoledì. Cercherò di essere presente anche io con un contatto diretto e intimo”

12.48. Cocciante non c’è per impegni internazionali legali alle sue opere. Totale armonia. Sui ragazzi dell’anno scorso, con i lavoro che fa l’Universal, stanno lavorando a un album di Timothy. Elhaida Dani era molto classica e stanno seguendo un percorso diverso su di lei. L’impegno è forte, la priorità è Cavicchini.

1e

12.44 Carrà:” Cocciante era una presenza importante, un autore con canzoni da mille generazioni. Non so perché abbia detto di No quest’anno, magari si stanca e poi torna. Mi manca? Non credo che mi manchi nel credo che è un’esperienza che abbiamo già vissuto. Ho avuto più contatti con Veronica De Simone, non sono molto contenta della canzone che le hanno dato e siccome nella vita ci vogliono tante cose per arrivare, ci vuole talento (lei ce l’ha), una bella canzone e la fortuna. Le manca solamente IL PEZZO. Vedere che è stata a Sanremo è una gioia immensa.

1d

12.40. Piero Pelù: “Il bello di questo gioco è che è imprevedibile. Ritengo che sia un programma musicale, meno che mai un reality e nemmeno un talent. Quello che a noi interessa è che venga promossa la musica e le voci, che si possa parlare in televisione di rap e di rock. In modo da riuscire a dare spazio anche a questi due generi che non riescono a trovare tanto spazio nella televisione ufficiale”

1c

12.37. Carrà: “Noemi è diventata tostissima, J-Ax è formidabile e si emoziona fino alle lacrime. Pelù salta sulla sedia ancora prima di sentire il pezzo, pigia e si gira. Io sono un po’ più attenta. Vi chiedo solo di non parlare di buonismo quando mandiamo via qualcuno solo perché troviamo le parole giuste ed educate per farlo”

1b

12.36. J-Ax: “E’ per questo che sono qui, perché si sono accorti dell’importanza del rap”

1a

12.35 Noemi: “Sono molto contenta di far parte di questa edizione, la prima è stata di rodaggio e questa vlta ci sono tutte le carte per giocare sul serio. Una volta che uno conosce le regole del gioco è anche più divertente e rilassante farne parte. Sono felice che J-Ax faccia parte del team perché il suo genere di musica sono una realtà che sta diventando molto importante nel nostro paese. Ne vedrete delle belle, mi impegnerò ad essere molto pi diretta con i miei ragazzi”

1

12.33 Federica Correani ringrazia Rai Due per averle dato questa possibilità e responsabilità per tutto quello che riguarda la parte web che verrà alimentata con contenuti originali.

0g

12.31. Federico Russo prende la parola e dice di essere felicissimo di essere lì da amante e curioso della musica: “Mi sento veramente di dire che ci sono talenti formidabili e una vasta scelta, avessi due lire e fossi un produttore, avrei già 7/8 persone da lanciare. Ho sempre seguito questo programma nell’edizione passata, ho visto quelle straniere, quando ho saputo della mia partecipazione ho subito chiamato a casa i parenti per dare la bella notizia”

0f

12.27 Quattordici puntate (una in più dello scorso anno), ci saranno cinque puntate di Blind Auditions. Poi Battle e Knockout. Sfida tra i propri concorrenti con la possibilità di rubare all’avversario il concorrente eliminato per la propria squadra. E ci sarà una faccia della Carrà, nel vedere un concorrente, che vale tutto il programma. A maggio si arriverà ai live.

0d

12.20 Roberto Serafini del centro di produzione Rai che si congratula con i quattro coach. E ricorda l’ampienzza dello studio con 2000 mq di platea. Il direttore di Rai 2 parla dell’onore della vittoria del Premio Tv per la prima edizione di The Voice e parla della media buona dello scorso anno. Valentina Correani e Federico Russo sono il presentatore e il dj di questa edizione. Per la prima volta saranno seguite dalla tv, radio, web e social. Durante il live ci saranno anche contenuti web in diretta paralleli.

0c

12.17. Si inizia con il video di presentazione della nuova stagione. C’è chi si presenta scalzo, chi canta “Get Lucky” mentre Noemi invita” Devi venire in squadra con me!!”. E per Pelù “Tanta roba!”

0b

12.10. Ecco la Raffa nazionale in splendida forma

0a

12.07. Scatti e pose per i giornalisti in attesa che inizi ufficialmente la conferenza stampa

Raffaella Carrà, J-ax, Noemi e Piero Pelù saranno i quattro giudici di The Voice 2014. Dopo l’abbandono del programma da parte di Riccardo Cocciante -trionfatore della prima stagione con la vittoria di Elhaida Dani- sarà J-Ax a prendere il suo posto all’interno del programma.

Ecco le dichiarazioni prima della partenza del talent show:

Raffaella Carrà: Prima mi occupavo solo di me e dello spettacolo, ora mi piace prendermi cura anche di questi ragazzi.

J-Ax: Il buonismo e la melensaggine che pervade la televisione andava combattuto. E spero che la mia presenza porti qui altri rapper

Noemi: Ho accumulato un po’ di esperienza e mi piace l’idea che anche altri possano avvalersene.

the voice of italy 2

E su Raffaella, ecco le parole dei tre colleghi:

Piero Pelù: Bravura, Simpatia, Intelligenza, professionalità.

Noemi: E’ tostissima. Sarà una lotta tra caschetti.

J-Ax: E’ un mito in Italia, Spagna, Sudamerica, nel resto dell’Europa. E’ Garibaldi con la frangia.

Noi vi diamo appuntamento a partire dalle 12 per seguire insieme a noi la conferenza stampa e scoprire quello che verrà raccontato e anticipato sulle puntate registrate di The Voice 2 e cosa ci dovremo aspettare. A fra poco!

I Video di Blogo

Ultime notizie su J-Ax

Tutto su J-Ax →