Britney Spears, Piece of Me: concerto a Las Vegas, recensioni e video

Anteprima a Las Vegas del tour di Britney Spears, Piece of Me: ecco le reazioni della stampa

Si è svolta ieri, 27 dicembre 2013, la prima tappa del Piece of Me, il tour di Las Vegas di Britney Spears. Un impegno che, a periodi alterni, la vedrà impegnata per i prossimi due anni. Affluenza della stampa, grandi nomi tra gli invitati dell’anteprima per un concerto che ha diviso la critica.

Vediamo insieme alcuni commenti sparsi per il web. Il sito TooFab parla del costo dei biglietti e del risultato finale dello show.

“Ma i prezzi dei biglietti che vanno da a 179$ ( e ancora di più per alcuni pacchetti VIP molto costosi) per uno show di 90 minuti vale il costo? Molti non saranno d’accordo con me, sono sicuro … ma io dico “Sì”. Mettiamo subito in chiaro le cose: Britney non canta dal vivo durante questo spettacolo. Il suo staff ha fatto sembrare la cosa possibile e, a volte l’audio sembra un po’ dal vivo, ma l’unica volta che davvero si sente la sua voce è quando si rivolge alla folla… e non accade spesso”

Anche Billboard sottolinea il grande uso del playback durante le performance della Spears:

“In particolare, “Me Against the Music” è stato una delle poche canzoni durante lo spettacolo, dove si notava la voce dal vivo della Spears. La stragrande maggioranza dello show era in playback, e solo di tanto in tanto qualche frase era apparentemente dal vivo. C’era una certa emozione nel sentire realmente Britney respirare nel microfono – tuttavia era molto raro”

Usa Today apprezza lo spettacolo nonostante una Spears poco comunicativa con il pubblico (soprattutto nell’anteprima):

“Uno desiderava un po’ più di intimità da Spears, soprattutto nella notte della preview con stelle e celebrità a portata di mano. Ma la cantante con la sua natura timida che abbiamo conosciuto negli ultimi anni”

Inoltre, una difesa anche per l’uso della voce registrata:

“Per quanto riguarda lo spettro spesso sollevato del playback, per cominciare, questi brani richiedono effetti diversi e sicuramente la sua voce doveva essere elaborata attraverso i computer per ottenere il tono che corrispondeva a ciò che era stato registrato in studio”

Qui sotto alcuni video delle performance di Britney Spears a Las Vegas: