MIA, Matangi in anteprima streaming su YouTube

Il nuovo album della dj e musicista inglese è disponibile su Youtube: uscirà ufficialmente il 5 Novembre.

Ormai è una moda alla quale non si scampa: ultimo in ordine di apparizione Eminem con MMLP2 e ora anche MIA, la dj e musicista inglese di origine tamil, che ha rilasciato in anteprima streaming su Youtube il suo nuovo disco Matangi, attesissimo sin dallo scorso anno dopo le prime anticipazioni.

Dopo la pubblicazione di Come Walk With Me e Bring The Noize, primo singolo ufficiale, e alcune interviste esplosive (specialmente sulla collaborazione rifiutata da Madonna e sul famoso dito medio al SuperBowl durante l'esibizione della Regina del Pop che le è costato una causa da 1,5 milioni di dollari), MIA, acronimo di Missing In Action, è pronta a tornare ufficialmente sulle scene. Vi mettiamo la playlist del disco qui sotto: le canzone non sono complete, sono solo anteprime di circa un minuto e mezzo l'una.

Matangi dovrebbe essere pubblicato ufficialmente il 5 Novembre 2013 dopo numerose controversie sulla data di uscita, prima fissata a Gennaio di quest'anno, poi ad Aprile, poi a Giugno e infine rimandata fino a Novembre; la cantante e producer inglese, esasperata, aveva persino cercato di rilasciare un leak ufficiale dell'album in barba all'etichetta discografica Interscope che deve pubblicare il disco, ma le è stato impedito anche se la minaccia è rimasta nell'aria per un bel po'.

La scelta del titolo dell'album è stata quasi casuale: come ha raccontato la stessa MIA in un'intervista, viene dal suo primo nome vero, Mathangi, che è anche il nome di una dea della cultura indiana.

Quando ero in India, stavo cercando su Google un po' di cose che fossero di una determinata sfumatura di verde ed è stato allora che questa dea verde, Matangi, è spuntata fuori. Sono rimasta un po' così... è strano, per tutta la vita mia madre non mi ha mai parlato di dove avesse preso i lmio nome. Matangi era la dea della conoscenza e delle arti - musica, arte figurativa, danza, parola... Quando si sono inventati questa mitologia, quattromila anni fa, il concetto di qualcuno che seguisse tutte queste cose era considerato normale.

Via | Pitchfork

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail