Bruce Springsteen compie 64 anni: buon compleanno da Soundsblog!

Tanti auguri al Boss del rock made in USA, nato il 23 Settembre 1949 a Long Branch.

Il Boss è il Boss, non c’è niente da fare.

A 64 anni, che compie oggi 23 Settembre, Bruce Springsteen può ancora permettersi di sfoggiare un fisico di tutto rispetto sulle spiagge di Rio de Janeiro, dove ha suonato per una tappa del Wrecking Ball Tour che è passato in Italia la scorsa primavera con quattro date (e a Padova c’eravamo anche noi di Soundsblog). D’altronde è uno dei rocker più sexy di sempre!

Bruce Springsteen non è il Boss per caso; il nomignolo gli arrivò dai compagni della E Street Band nei lontani anni Settanta, per una fissa al gioco del Monopoli e per sottolineare, scherzosamente, le sue origini italiane (la famiglia di Springsteen è della zona di Sorrento e al concerto a Napoli lui ha tenuto a rimarcarlo), ma anche perché è il leader della musica rock americana da quarant’anni.

Persino Barack Obama, in una cena presidenziale cui partecipò anche Bruce Springsteen nel 2009, si lasciò sfuggire la battuta “Io sono il Presidente, ma lui è il Boss”.

Ha inventato un genere e ne è il principale esponente, senza che nessuno riesca minimamente a scalfire la sua leadership. E’ il Boss del Rock Americano, quello stelle e strisce celebrato in Born In The USA ;ma è anche il cantore del sogno americano finito e distrutto che affonda le radici nel blues ed è fatto di chitarre, cuore, sudore, ballate strappacuore come Atlantic City e concerti interminabili dal vivo.

Non ci sono emuli di Springsteen nella musica americana odierna: mancano effettivamente i cantautori che abbiano una presa tale sull’audience e coniughino l’anima commerciale con l’emozione. Se ci provano non ci riescono, perché è inimitabile e irripetibile quello che fa. Basta guardare questa foto.

Infiniti Grammy Awards, la Rock’n’Roll Hall Of Fame, un Oscar con la canzone Streets Of Philadephia composta per il film Philadelphia, molti dei suoi dischi più famosi nella classifica dei 500 album più belli di sempre secondo la rivista americana Rolling Stone e anche cittadino onorario di Vico Equense: non c’è nessuno come lui.

A 64 anni, Bruce Springsteen si concede ancora tre ore di concerto dal vivo per ogni singola data del tour, dominando i palchi, affidandosi all’amore dei fan, interagendo col pubblico e rispondendo alle richieste di chi, da quarant’anni, gli permette di continuare a fare il lavoro più bello del mondo.

Tanti auguri Bruce Springsteen. Tramps like us, baby, we were born to run!

Ultime notizie su Bruce Springsteen

Tutto su Bruce Springsteen →