Miley Cyrus difende il video di Wrecking Ball e promette l’uscita della Director’s Cut

La cantante risponde alle polemiche che stanno accompagnando il video

Wrecking Ball continua a far parlare diventando l’erede -sebbene a tinte meno forti e accese- dello scandalo twerking e duetto con Robin Thicke. Miley Cryus non intende smettere di far parlare di sé e di voler provocare. Persino nel territorio della ballad rassicurante riesce a inserire elementi e immagini che fanno discutere. E sul web non sono mancate le parodie.

La cantante, nel video impegnata a leccare un martello e a dondolare senza veli su una palla da demolizione, ha risposto in prima persona alle critiche sul video di Terry Richardason mentre era ospite di radio Z100, a New York.

La “colpa”? E’ dello spettatore che semplicemente non riesce o non vuole guardare oltre:

“Se solo la gente allontanasse la propria mente dall’ovvio, usasse l’immaginazione e vedesse quello che il video significa realmente… E’ così vulnerabile! Se guardi i miei occhi sembro più triste della mia voce nella traccia registrata”

Confessa anche la difficoltà di girare certe scene. No, non quelle nelle quali dondola ma quelle più intimiste:

“E ‘stato molto più difficile in realtà fare il video rispetto al registrare la canzone. E’ stato molto più di un’esperienza emotiva”

Scene adatte o fuori luogo che comunque hanno ottenuto l’attenzione del pubblico che ha permesso a Wrecking Ball di battere il precedente “We can’t Stop” e “Best Song Ever” dei One Direction -a livello di visualizzazioni- nelle prime 24 ore.

Non contenta, Miley, su Twitter, ha promesso ai fan di caricare la versione Director’s Cut del video non appena verranno raggiunti i 150 milioni.

Ci vorrà ancora un po’ di tempo: ad oggi, la visualizzazioni hanno superato i 57 milioni.

I Video di Blogo

Alessandro Cattelan, Ce la faremo

Ultime notizie su Miley Cyrus

Tutto su Miley Cyrus →