Lady Gaga all’iTunes Festival 2013: esibizioni video, recensione e canzoni inedite da Artpop

Lady Gaga si è esibita all’iTunes Festival 2013: vediamo le reazioni della stampa

Lady Gaga si è esibita all’iTunes Festival 2013 presentando alcuni brani inediti di Artpop. Un’anteprima che ha destato molta curiosità, soprattutto in vista dei due mesi che ancora ci separano dall’ascolto integrale del suo nuovo disco.

E così la cantante ha aperto la sua performance con il brano “Aura” -che avevamo già ascoltato leakkato nelle settimane scorse, noto anche come Burqa- MANicure, la titletrack Artpop. Non è mancata la spruzzata hip-hop con “Jewels and Drugs” featuring Too , T.I. (assente) e Twist, il sound un po’ vintage di “Sexy Dreams”, “Swine” -previsto come secondo singolo- la ballad “I wanna be with you” e la già nota “Applause”.

I fan hanno espresso entusiasmo quasi totale per i suoi nuovi pezzi, prevedendo un boom sicuro e una qualità scontata. Ma la stampa estera come ha giudicato il comeback di Gaga in questo mini concerto londinese?

Non ha parole troppo positive l’Indipendent che dichiara: “Meno fantasiosa dei suoi costumi, Gaga sembra scemata e diluita”:

“Eppure le sei nuove tracce con le quali ha anticipato ARTPOP, il suo terzo album, per il mondo, ha fatto poco per vibrare il personaggio così radicato nella cultura pop. La martellante techno sovrapposta al suo canto gonfiato rimane una formula a cui si aggrappa e su cui si basa la sua esigibilità da classifica. La sua abilità come cantante è formidabile ma musicalmente è meno fantasiosa rispetto a quanto il suo guardaroba suggerirebbe”

Continua sottolineando la forza del personaggio ma anche certi limiti

“Oggi nel mondo del pop, la sfacciataggine ha perso ogni significato. Trasgressione, sperimentazione, ‘arte’ (in mancanza di una parola migliore) – queste cose sono fini a se stesse. Gaga ha scatenato un movimento che svilisce e mercifica il potente spingersi oltre il confine al quale lei si sostiene, Gaga ha diluito se stessa come sia un artista che come brand”

Come riporta Metro, la cantante ha anche spiegato il suo obiettivo principale:

“Volevo presentare il mio album con la musica. Volevo vendere in base all’album e non solo con un singolo. Io non sono un’artista da singoli, non lo sono mai stata. Ho sempre fatto con la totalità, con dischi completi. Questa è la mia prima performance e sto per fare da sei a sette nuove canzoni del disco. L’album contiene 15 canzoni quindi non stiamo dando via troppo in anticipo e ho sicuramente tenuto da parte un sacco di materiale migliore”

Al pubblico ha rivelato la sua missione e l’identità che ancora non ha svelato ancora:

“Non ho davvero mostrato a tutti cosa posso fare ancora. C’è così tanto che ho da offrire e che è stato nascosto per lungo tempo, perché tutti volevano ripulirmi e farmi una popstar per il mondo”

Durante la sua performance, lunga più di un’ora, si è rivolta al pubblico in diverse occasioni, anche togliendosi la parrucca e mostrando la sua reale acconciatura:

“Questi sono i miei capelli veri. Ho usato parrucche per molto tempo per essere persone diverse … quando non mi sentivo abbastanza forte da essere me stessa. Per crescere, ho capito che dovevo mostrare cosa c’è sotto tutto il teatro, così eccomi qui.”

Artpop ha conquistato l’Huffington Post Uk che ne ha evidenziato anche la forza della ballad “I wanna be with you”:

“Del resto, ‘I Wanna Be With You’ ha dato vita ad un momento veramente emozionante, quando Gaga si è messa al pianoforte e ha spiegato come l’abbia scritta mentre soffriva per il dolore all’anca, pur sapendo che avrebbe dovuto annullare il resto del suo Born This Way Ball tour. Ha aggiunto che la ballad è fatta “per voi fan”, mentre si asciugava le lacrime”

Gaga è maturata, è cambiata, e sembra preoccuparsi meno di quanto possa vendere il suo prodotto:

“Detto questo, quello che è diventato chiaro è come Lady Gaga si sia evoluta. È – più che interessata a fare immediati e potenti successi pop – a spingersi oltre i suoi confini mescolandolo le sue follie con una miscela di arte e di cultura, non sembra preoccuparsi di che effetto abbia sul suo essere commerciale. Certo, il suo esercito di accaniti Little Monsters la abbracceranno, speriamo solo che non si alieni anche molti dei suoi altri fan nel processo, altrimenti ‘Applause’ potrebbe essere il suo maggiore successo in chart per un po’ di tempo a questa parte”

Più ottimista il Mirror che, dopo aver elencato le sue performance, decreta il sicuro riscontro del pubblico per il nuovo lavoro della cantante:

“Il resto di ARTPOP uscirà l’11 novembre, ma Gaga è tornata con forza e lei è qui per rimanere”

Qui sotto i video di tutte le esibizioni:

Aura

MANiCURE

Tutte le altre performance

Ultime notizie su Lady Gaga

Tutto su Lady Gaga →