Peter Gabriel, I'll Scratch Yours esce a Settembre: tracklist e sample degli Arcade Fire

Finalmente pronto il disco di risposta del progetto di scambio canzoni con artisti internazionali: le cover dell'ex Genesis ad opera di Lou Reed, Brian Eno, Arcade Fire, Paul Simon e Regina Spektor tra i nomi.

Nel 2010 Peter Gabriel, ex Genesis tra i capi indiscussi del cantautorato inglese, pubblicò un disco dal titolo Scratch My Back, un disco di cover di canzoni ricantate da lui con la collaborazione di un'orchestra. L'album, prodotto dallo stesso Peter Gabriel e da Bob Ezrin, ebbe un buon riscontro di critica e pubblico, piazzandosi anche bene nelle classifiche mondiali.

L'operazione di Scratch My Back prevedeva una rivisitazione in forma sinfonica alcuni brani di Radiohead, Neil Young, Talking Heads, Arcade Fire e David Bowie tra gli altri, i quali poi avrebbero dovuto a loro volta ricantare alcune canzoni di Peter Gabriel nel disco di risposta I'll Scratch Yours, previsto inizialmente anch'esso per il 2010; ma l'operazione era stata accantonata per mancanza di adesioni da parte degli stessi artisti omaggiati nel primo disco, malgrado fossero state pubblicate digitalmente già sei registrazioni nei primi mesi del 2010.


Adesso, finalmente, si è ritornati in azione e il 23 Settembre 2013 I'll Scratch Yours vedrà ufficialmente la luce: dopo la defaillance di Radiohead e Neil Young, originariamente in Scratch My Back e rimpiazzati da Feist e Joseph Arthur, sono state completate le ultime cover previste e la line-up è finalmente completa. La notizia di oggi è che gli Arcade Fire, omaggiati da Peter Gabriel nel 2010 con la sua versione della bellissima My Body Is A Cage, hanno finalmente rilasciato la loro cover di risposta: un'interpretazione di Games Without Frontiers che è possibile ascoltare sul sito della casa discografica Real World, di proprietà dello stesso Peter Gabriel, e su Soundcloud.

In un comunicato rilasciato sul sito ufficiale di Peter Gabriel, l'artista si è detto estremamente soddisfatto per la riuscita dell'operazione e per l'approccio degli artisti alle diverse canzoni; chi ha optato per uno stravolgimento radicale, come Lou Reed in Solsbury Hill o Brian Eno in Mother Of Violence, e chi invece ha aderito con eleganza alle versioni originali, come Feist feat. Timber Timbre in Don't Give Up, uno dei maggiori successi di Peter Gabriel.

Peter is delighted with how many artists signed up for the project and bearing in mind the calibre and careers of those artists whose songs he selected, it's rather incredible that all but two songwriters were able to reciprocate. (For those uncompleted swaps, Joseph Arthur and Feist willingly entered the fray with their respective versions of Shock The Monkey and Don't Give Up). The reciprocating artists opted for differing approaches to Peter's songs. A few chose to radically reinterpret the original material, in the process leaving it barely recognisable.

 


Peter Gabriel, I'll Scratch Your: tracklist


1. I Don't Remember - David Byrne
2. Come Talk to Me - Bon Iver
3. Blood of Eden - Regina Spektor
4. Not One of Us - Stephen Merritt
5. Shock the Monkey - Joseph Arthur
6. Big Time - Randy Newman
7. Games Without Frontiers - Arcade Fire
8. Mercy Street - Elbow
9. Mother of Violence - Brian Eno
10. Don't Give Up - Feist feat. Timber Timbre
11. Solsbury Hill - Lou Reed
12. Biko - Paul Simon

  • shares
  • Mail