Italiani d'esportazione: Drink To Me, Iori's Eyes e Be Forest

be_forest

Musica italiana, 2012. In soli tre mesi sono usciti i nuovi album di alcuni dei nomi più importanti dello scorso decennio: Il Teatro Degli Orrori con il mediocre "Il Mondo Nuovo", gli Offlaga Disco Pax con "Gioco di Società", i Giardini di Mirò con "Good Luck", i Fine Before You Came con "Ormai" e i sempre grandi Uochi Toki con "Idioti".

Tutti nomi comunque profondamente legati agli anni zero. Guardiamo oltre, anni dieci e forte volontà di sdoganare la musica made in Italy oltre i confini nazionali. Tre band molto diverse, tre band ancora molto giovani (nonostante abbiano tutte almeno un album all'attivo): Drink To Me, Iori's Eyes e Be Forest. I torinesi Drink To Me con "S" hanno confermato quanto di buono avevano fatto vedere con "Brazil" due anni fa, i milanesi Iori's Eyes sono freschissimi dell'ottimo minimalismo di "Double Soul" e dei pesaresi Be Forest vi abbiamo presentato il debutto lo scorso anno.

Tre brani, tre video, tre gioiellini tricolori: "Future Days" dei Drink To Me (purtroppo al momento disponibile solo sul sito di Wired, vi facciamo comunque ascoltare il brano), "All The People Outside Are Killing My Feelings" dei Iori's Eyes e l'inedito "Hanged Man" dei Be Forest uscito lo scorso mese.

Drink To Me - Future Days

Iori's Eyes - All The People Outside Are Killing My Feelings

Be Forest - Hanged Man

  • shares
  • Mail