Captain Beefheart è morto

morto captain beefheart

Don Van Vliet, meglio noto come Captain Beefheart, è morto. La notizia è stata confermata dal management del cantante alla rivista Rolling Stone che l'ha subito rilanciata sulla sua pagina Twitter. La carriera di Van Vliet comincia a metà anni '60 e prosegue fino al 1982, anno di pubblicazione del suo ultimo album "Ice Cream for Crow". Da allora l'artista californiano si era rifugiato nel deserto del Mojave per dedicarsi alla pittura.

Nonostante la lontananza forzata dalle scene (era da tempo malato di sclerosi multipla), Captain Beefheart era considerato una delle ultime icone del rock sperimentale e psichedelico; difficile calcolare la sua influenza sulla musica degli ultimi 40 anni. Basti ricordare che "Trout Mask Replica", pubblicato nel 1969, è in cima alla classifica dei "Migliori dischi di sempre" stilata dal famigerato critico musicale Piero Scaruffi. Quella di Captain Beefheart è una discografia ricca di capolavori che spaziano dal blues alla sperimentazione rumoristica. In particolare vogliamo ricordare l'esordio, "Safe as Milk", e "Doc at the Radar Station". Aveva 69 anni.

Via | Twitter

  • shares
  • Mail