Robbie Williams e Michael Bublé duettano sugli UFO

Una canzone extraterrestre per il duetto tra il cantante inglese e il crooner canadese

 

Avrà anche negato di aver registrato un duetto con Adele, deludendo l’attenzione di milioni di fan, ma Robbie Williams tende sempre a circondarsi di collaborazioni eccellenti: l’ultima è quella con Michael Bublé, il re del modern swing, già annunciata e adesso confermata.

È stato il crooner canadese ad annunciare la lieta novella di questa collaborazione che si farà sentire nel prossimo disco di Robbie Williams, del quale non si ha ancora una data di uscita ma si conosce soltanto lo stile: il cantante inglese ha deciso di tornare al passato glorioso dei crooner e ai fasti del suo album più venduto, Swing when you’re winning, inciso nel 2001. Il disco anticipò in certo senso la successiva ondata di cantanti come lo stesso Bublé, riportando in auge lo stile swing nel canto, nei suoni e soprattutto nell’immagine.

Nell’intervista in cui ha svelato la notizia della registrazione del duetto, Michael Bublé non si è risparmiato in dettagli e ha regalato anche una piccola anticipazione sul tema della canzone: sarà naturalmente uno swing e tratterà… di UFO:

 “It’s catchy and fun, neo-swing. One of the lyrics is ‘Soda pop, Yoda what?’ Robbie wrote it when looking at UFOs.”

Non è un mistero la grande passione di Robbie Williams per gli oggetti non identificati e gli extraterrestri: anche se ha dichiarato che la sua ossessione per l’ignoto dello spazio lo ha fatto diventare weird and fat, attirando i pettegolezzi e lo scherno dei suoi stessi fan, la sua fascinazione non conosce limiti, tanto da averlo spinto, nel settembre scorso, a comprare un’isola a largo della California per potersi dedicare senza problemi agli avvistamenti.

Bublé, il cui prossimo disco è in uscita, ha anche dichiarato che questo duetto gli ha fatto scoprire quanto lui e Williams siano vicini spiritualmente, dovuto a percorsi di vita molto simili: il successo da giovani, la necessità di pause di carriera, la scelta di ricercare stabilità in mogli e figli:

I don’t think there’s anyone in my life, at this point, who I could relate to the way I could with Robbie. We’re around the same age, we’ve gone through a lot of the same things. He’s just become a dad, I’m just about to. We both have problems, we both probably go too far with things we do. He just talks about it more than I do.”

I Video di Soundsblog