Emma Marrone: “L’amore non mi basta come Try di Pink? Non c’è niente di male ad ispirarsi a un altro brano”

Le migliori dichiarazioni di Emma Marrone rilasciate ai quotidiani italiani in occasione dell’uscita di Schiena

Per promuovere il nuovo album, Schiena, in uscita oggi, Emma Marrone ha rilasciato una serie di interviste in cui sottolinea gli sforzi per assemblare un qualcosa di gradevole, convincente che non deluda le aspettative dei suoi tantissimi fan. Undici nuovi brani che rappresentano una vera e propria rinascita artistica all’insegna di grinta e di una sensuale femminilità e per i quali l’artista ha collaborato con autori affermati e giovani emergenti avvalendosi della preziosa collaborazione di Mylious Johnson, già batterista di star internazionali (Madonna e Pink). Tra gli autori selezionati dalla stessa interprete (in collaborazione con Brando, il produttore del cd), Dario Faini, Federica Camba, Daniele Coro, Nesli, Fabrizio Moro.

Il Giornale

(sulla possibile accusa di plagio tra L’amore non mi basta e Try di Pink) Perché mi piace e non c’è niente di male a ispirarsi a un brano che ha fatto successo in tutto il mondo.

Quando sono arrivata ad Amici (dove ora è «caposquadra» con Miguel Bosé – ndr), cantavo tre toni “sotto”: era un limite psicologico che ho faticato a superare ma ce l’ho fatta.

Libero

Daniele Magro viene da X Factor, dimostriamo che chi crede nella musica mette da parte preconcetti e la rivalità tra reti. Ci sono solo belle firme.

La Stampa

L’ho fatto in soli due mesi e con tutta la concentrazione possibile; ho avuto la fortuna di ricevere bellissimi pezzi da autori affermati ma anche da sconosciuti con un grande talento. Alessandra Merola per esempio è giovane e bravissima, ha scritto la canzone che ho scelto per il titolo e chiude la scaletta. Quando le ho dato la notizia quasi mi sveniva al telefono ma se lo merita.

Oltre al rispetto che provo per Maria, vado dove mi si dà la possibilità di far ascoltare la mia musica. Con la penuria di spazi musicali in tv, quella di Amici mi è sembrata l’occasione migliore oltre al fatto che quella scuola la conosco bene e lì per me è come stare a casa.

È stata una scelta ponderata, con un significato preciso, la schiena è la parte del corpo che mi protegge, e si accolla tutte le mie ansie. Mostrarla significa mostrare le spalle, quelle su cui trovare conforto quando serve. In più mi ero stufata di proporre sempre un’immagine da maschiaccio che mi porto dietro da quando ho cominciato a suonare nei locali. Sono una donna, tosta, che sa il fatto suo ma con un carattere dolce; questa foto lo spiega bene.

Il Corriere della Sera

(su Dimentico tutto di Nesli) Mi ha mandato il brano con una strofa rap. Quando ho detto che la volevo fare mi hanno guardato tutti come se fossi una matta, ma mi sono impuntata perché ero sicura di farcela.

Ultime notizie su Amici di Maria De Filippi

Tutto su Amici di Maria De Filippi →