Eros Ramazzotti sul Noi World tour 2013: “E’ il quarto inizio della mia carriera”

Le considerazioni di Eros Ramazzotti sul Noi World Tour 2013

Dopo aver debuttato a Mantova, Eros Ramazzotti prosegue il Noi World Tour 2013, che lo porterà a girare tutta Italia e non solo partendo da Torino, Milano, Firenze e Bologna e arrivando a toccare capitali europee come Vienna, Praga, Bruxelles, Berlino, Budapest, Madrid fino al prossimo 21 settembre (Fonte La Stampa):

E’ il quarto inizio della mia carriera. Ho più cose da dire, ora, e penso anche di dirle meglio. L’intenzione è di far arrivare ai miei concerti gente che non ti aspetteresti.

Tra le proprie partner di lavoro, un ricordo speciale per Tina Turner (con cui ha duettato in Cose della vita) e Anastacia (nella sublime intepretazione di I Belong to You – Il ritmo della passione) che sta nuovamente affrontando la lotta con un brutto cancro al seno:

Vorrei invitarla, e consolarla.

Il cantautore, che porterà con sè la compagna Marika e la figlia Rafaela, non solo canterà i pezzi del nuovo cd ma riproporrà vecchi successi (come L’Aurora, Un attimo di pace, Fuoco nel fuoco, Terra Promessa) completamente risivitati:

L’ultimo tour era stato problematico, ho affidato il repertorio a Luca Scarpa che da vent’anni lavora con me, la preparazione ha fatto il resto.

Nel giro di poche settimane, sono anche raddoppiate (per non dire triplicate) alcune date della tournée proprio per accontentare i fan di Eros sparsi in tutto il mondo:

Intanto in un periodo così dò lavoro a più di 80 persone, e ho creato uno show da cui la gente uscirà contenta, bisogna evadere dai problemi, la musica stimola in positivo. La crisi per fortuna non è colpa mia, si risolverà con la voglia di fare e di cambiare.

Un altro successo annunciato