Sanremo 2016, Ezio Bosso ospite: dichiarazioni e video esibizione 10 febbraio

Il musicista e compositore Ezio Bosso sarà ospite nella serata di mercoledì 10 febbraio.


Ezio Bosso è salito sul palco intorno alle 22.40 per eseguire il suo brano "Following the bird". Emozionatissimo, lo ha ammesso a Conti:

Già sono emozionato, così parlo ancora peggio! Quando inizio i concerti dico 'Ciao', è una parola bellissima. Tutti i giorni andavo al Conservatorio e la signora mi diceva 'andrai a Sanremo' e io le rispondevo 'no signora, io non canto'...

Il mondo ha bisogno di musica?

La musica siamo noi. È una fortuna che condividiamo. Ci è arrivata e ce la cerchiamo. Mettiamo le mani ma ci insegna la cosa più importante che esista, ascoltare. La musica miha dato il dono dell'ubiquità: la musica che ho scritto è a Londra e la fa un bravo direttore, e io sono qui. La musica è una fortuna, e sopratutto come diceva il maestro Claudio Abbado, è la nostra vera terra.

Un'orchestrale, visibilmente, piange. È umano di fronte alla forza e all'ironia di un uomo così incredibile come Ezio Bosso.

sanremo 2016 orchestrale piange

L'album di Ezio Bosso si intitola 12th Rooms, dodici stanze.

Le stanze le abbiamo inventate noi. Ne abbiamo una che non ci piace, ce l'abbiamo tutti. I trovatori facevano stanze, non canzoni.. Momento 'Quark'. A me piace curiosare ed esplorare quello che a volte diamo per scontato. Ho trovato questa cosa bellissima. Succede a tutti: una stanza che è buia e si chiude, è piccola, e lì ho incontrato questa teoria che dice che noi non siamo una linea, ma siamo dodici stanze.

Ezio Bosso suona Following The Bird, una sua composizione. Cala un silenzio rapito sull'Ariston.

La musica, come la vita, si può fare solo in un modo. Insieme.

È il suo saluto al pubblico, che gli regala una giusta standing ovation commossa.

ezio-bosso-sanremo-2016.jpg

Tra gli ospiti musicali della seconda serata di Sanremo 2016 ci sarà il pianista e compositore Ezio Bosso.

Molti non lo conosceranno o non lo avranno sentito nominare prima dell'annuncio della sua partecipazione al Festival di Sanremo 2016, ma vale la pena scoprire qualcosa di più su uno dei più prolifici e attivi musicisti italiani di classica contemporanea (per generalizzare molto).

Ezio Bosso ha iniziato a studiare musica da giovanissimo e a 16 anni è passato alla Composizione e Direzione d'Orchestra, sotto la guida e i consigli di un maestro come Ludwig Streicher. Dagli anni novanta ad oggi ha diretto orchestre, gruppi da camera e filarmoniche a Londra, Sydney, Madrid e Roma, alcune per lungo tempo come nel caso dell'Inghilterra. Ha composto moltissime opere e ha firmato le colonne sonore degli ultimi film di Gabriele Salvatores; nel 2015 è uscita la sua prima raccolta ufficiale, intitolata The 12th room.

Dal 2011 soffre di una malattia neurodegerativa che ne limita i movimenti ma non ha toccato la sua capacità di suonare: Ezio Bosso salirà sul palco dell'Ariston a Sanremo per dimostrare come la musica possa essere una lotta e una salvezza quotidiana contro qualcosa di irreversibile.

La partecipazione di Ezio Bosso a Sanremo è in previsione per mercoledì 10 febbraio 2016.

  • shares
  • +1
  • Mail