Giorgio Gaslini è morto: fu compositore, musicista e inventore del jazz moderno in Italia

L'artista aveva 84 anni

Giorgio Gaslini, nella sua lunga e invidiabile carriera, è diventato celebre soprattutto grazie alle musiche scritte per le colonne sonore di alcun film e per essere considerato l'inventore del jazz moderno nel nostro Paese. Aveva 84 anni ed è morto nell'ospedale di Borgotaro, vicino a Parma, dopo una caduta della quale era rimasto vittima circa un mese fa.

E' nato a Milano il 22 ottobre 1929 ed è stato uno dei primi a portare e far conoscere sempre più la potenza del jazz in Italia: iniziò ad insegnarlo a partire dagli anni '70 al Santa Cecilia di Roma e al Giuseppe Verdi di Milano. Proprio per questa sua passione e per il grande talento mostrato, ha vinto ben dieci Premi della Critica Jazz e ha collaborato con altri grandi artisti del panorama come Steve Lacy, Don Cherry, Ruswell Rudd e con gli italiani Mario Schiano e Gianluigi Trovesi alla Instabile Orchestra.

gaslini

Ha collaborato spesso alla Scala, ha lavorato nei teatri più importanti e ha anche curato la colonna sonora del film La Notte di Michelangelo Antonioni. Ha affiancato persino Dario Argento agli esordi della sua carriera, componendo le musiche per Le cinque giornate. Lo stesso regista aveva deciso nuovamente di affidarsi a lui per curare la colonna sonora della pellicola cult Profondo Rosso ma non riuscirono a trovare un accordo che soddisfacesse entrambi proprio per via delle partiture. E così, Argento decise di chiedere il supporto dei Goblin.

Via | Sole24Ore

  • shares
  • +1
  • Mail