Romina Falconi, Il mio prossimo amore: video ufficiale e testo

Il singolo anticipa l'uscita del suo EP "Certi sogni si fanno"

I fan dei talent show molto probabilmente ricordano Romina Falconi. Nel 2012 aveva partecipato a X Factor nella squadra di e qualche anno prima era salita anche sul palco del Teatro Ariston presentando il brano "Ama" nella sezione Giovani del Festival di Sanremo. Nel curriculum di Romina anche due anni come corista per Eros Ramazzotti nell'”Ali e Radici World Tour”. Successivamente, nel 2013 collabora, come in passato, con Immanuel Casto e viene invitata come special guest alla sedicesima edizione degli Eutelsat TV Awards a Venezia.

E proprio oggi, in rotazione radiofonica e disponibile in digital download e sulle principali piattaforme streaming, esce "Il mio prossimo amore", il primo singolo che anticipa l'EP "Certi sogni si fanno". Un progetto che la Falconi racconta così:

Questo progetto musicale nasce dalla voglia di mostrarmi per quella che sono, con le mie debolezze, le mie isterie, i miei nuovi propositi. Non sarò mai in grado di fare la cantante impomatata, non fingo né nella vita, né nella scrittura dei miei testi. “Il mio prossimo amore” ne è la prova: dopo essere stata trattata male, una come me non canterebbe mai "Mi rialzerò anche se mi hai fatto soffrire" ma "Mi hai fatto soffrire e adesso vorrei bucarti tutte le ruote della macchina!". Tutti paghiamo per tutto: le amicizie, l'amore; siamo il risultato di quello che abbiamo provato. E, spesso, ci aiutiamo dicendoci piccole bugie per alleggerire un momento spiazzante o impazziamo un po’, come accade al mio personaggio nel video “Il mio prossimo amore” che dovrebbe essere un manichino ingessato ma non riesce a mantenere la posa

falconi

Il mio prossimo amore, testo

Il mio prossimo amore sarà degno di me
Arriverà con il buio di una notte da sogno
Io lo sento da adesso, conto ogni suo passo
Arriverà a farmi bene là dove c'è il terrore

Questa volta i miei sogni hanno la precedenza
Non mi scalderò più con chi non è all'altezza
Sogno chiacchiere e film fino all'intera mattina
E anche se sarà via saprà restarmi vicino

Amore mio sarai contento di me, del mio lavoro
Del mio modo di essere
Lo sento stai arrivando
Stavolta non mi arrendo
Ma mi devo proteggere
E quindi il prossimo
Le paga per tutti, le paga per tutti, le paga per tutti
Per tutti
Nessuno mi sa dire cos'è che fa più male, cambiare o non cambiare mai
Nel dubbio, il prossimo
Le paga per tutti, le paga per tutti, le paga per tutti
Per tutti

Il mio prossimo amore non lo invidio lo sai
Niente droghe e bugie, paranoie e isterie
Non professerà il bene per poi fare il contrario
Anzi saprà stare zitto e spogliarmi sul serio
Quant'è dura da ammettere che ho tanta paura
Dopo una delusione sento il cuore che trema

Non c'è un caz*o di libretto di istruzioni
Per sapere restare al mondo senza dolori

Amore mio sarai contento di me, del mio lavoro
Del mio modo di essere
Lo sento stai arrivando
Stavolta non mi arrendo
Proverò a sorprendermi
E quindi il prossimo
Sarà il mio tutto, sarà il mio tutto, sarà il mio tutto
Il mio tutto
Io non saprò cambiare, lo dico e non lo faccio mai
Io mi proteggerò, sarò fragile
Sarà il mio tutto, sarà il mio tutto, sarà il mio tutto
Il mio tutto

Quando la vita ti fa il c*lo grande quanto il Duomo
Hai voglia a dire che il dolore non ti cambierà
Ripensandoci vorrei sentirmi al sicuro, Ripensandoci nel dubbio il prossimo...

Le paga per tutti, le paga per tutti, le paga per tutti
Per tutti
Nessuno mi sa dire cos'è che fa più male, cambiare o non cambiare mai
Nel dubbio, il prossimo
Le paga per tutti, le paga per tutti, le paga per tutti
Per tutti

  • shares
  • +1
  • Mail