Vanity Fair: intervista dei lettori a Marco Mengoni "A volte vorrei essere meno arrogante"

marco mengoni vanity fair

Ogni settimana, su Vanity Fair, un personaggio risponde alle domande dei lettori (che possono scrivere la loro curiosità da soddisfare via mail).

Nel numero in edicola questa settimana, 'sotto torchio' è finito Marco Mengoni, l'ex vincitore di X Factor 3 (e consolidato come artista a 360 gradi)

Vi riportiamo alcune risposte dopo il salto, tra le più curiose e interessanti. Ecco come ne esce Mengoni...

La cosa più importante della sua vita adesso?
La libera espressione di sè, il libero arbitrio, che mi sembra sempre più difficile da esercitare per tutti quanti"

Se dovesse interpretare una canzone di un grande artista, quale sceglierebbe?
Je ne regrette rien, di Edith Piaf, una grande sfida

Per fare la sua strada di cantante, ha mai dovuto scendere a compromessi con se stesso?
Sì, ma rispettando sempre quello che sono.

Un difetto che non vorrebe avere?

In alcuni momenti, l'arroganza.

Ha detto che fare il barista le piace: quale lavoro non vorrebe proprio fare?

Un lavoro dove la creatività non è la cosa primaria

Ha uno splendido rapporto coni bambini: ha mai pensato di averne uno?
Ne avrò, un giorno

Se le rimanesse un giorno di vita, che cosa farebbe?
Non starei qui a rispondere a queste domande! E, come dice una persona di mia conoscenza, con "se" non ci costruisce niente

Piaciute tutte le risposte? Immaginavate Marco Mengoni arrogante?

  • shares
  • Mail