Taylor Hawkins, i primi risultati del test tossicologico: 10 tipi di sostanze nel corpo del batterista

Taylor Hawkins, causa della morte: le prime indagini parlano di 10 sostanze diverse trovate nel corpo del batterista dei Foo Fighters

La notizia della morte di Taylor Hawkins è arrivata, in Italia, alle prime ore di sabato 26 marzo 2022. Il batterista dei Foo Fighters è scomparso improvvisamente, poco prima che la band si esibisse a Bogotà, come previsto dai loro impegni musicali. E invece, tutto è saltato, tutto si è fermato di fronte all’inaspettata scomparsa dell’uomo, appena 50enne.

E’ stato un comunicato dei Foo Fighters, poi, a confermare le prime voci emerse dopo il concerto cancellato della band, a Bogotà. Ecco le parole dei compagni di gruppo:

La famiglia Foo Fighters è devastata dalla tragica e prematura perdita del nostro amato Taylor Hawkins. Il suo spirito musicale e la sua risata contagiosa vivranno con ognuno di noi per sempre. I nostri cuori vanno a sua moglie, ai figli e alla sua famiglia e chiediamo che la loro privacy sia trattata con il massimo rispetto in questo momento inimmaginabilmente difficile.

Già ieri vi avevamo riportato le prime indiscrezioni legate alla scomparsa di Taylor Hawkins, sempre riportate dalla stampa locale.

“Secondo chi gli è vicino, la morte potrebbe essere correlata al consumo di droghe”, aveva affermato la polizia di Bogotà in un comunicato pubblicato da diverse testate giornalistiche della nazione sudamericana e riportato anche dal Mirror di Londra.

La causa della morte deve ancora essere stabilita“, ha poi sottolineato la polizia. Hawkins si sarebbe lamentato di dolori al petto con il personale dell’hotel, secondo i rapporti emersi.

Come riportato anche dall’affidabile sito Tmz, in un comunicato dell’ufficio del procuratore generale a Bogotá, in Colombia, i funzionari hanno dichiarato che un test tossicologico prelevato dalle urine di Hawkin avrebbe rivelato la presenza di 10 diverse sostanze, inclusi oppiodi, antidepressivi triciclici e benzodiazepine. Gli investigatori dicono che continueranno a lavorare sul caso di Hawkins… ma ovviamente il test antidroga avrebbe svelato questi primi dettagli.