L’appello di Shalpy: “Ho investito le ultime migliaia di euro in Let it snow, sono in una situazione di estrema indigenza”

Shalpy, commento e sfogo del cantante che racconta le difficoltà economiche e il difficile momento che sta vivendo

Nelle settimane scorse, Shalpy ha deciso di pubblicare la cover di “Let it snow”, celebre brano natalizio. Un’incisione che è possibile ascoltare in streaming o scaricare in download e che lo ha visto ritornare alla musica, come sperato dai suoi fan. Ma il cantante, in una recente intervista su Rolling Stone, ha confessato di vivere un periodo decisamente non facile. La pandemia ha colpito tutti e ha messo in difficoltà milioni e milioni di persone. E lui racconta questo difficile momento, a livello economico, che si riversa anche in ambito creativo:

“Ho deciso di investire le ultime migliaia di euro che avevo nel mio nuovo brano Let It Snow. Invece di pensare a risparmiare, in questo momento di crisi, ho creduto molto nel mio progetto, come sempre”

Spiega che “la canzone viene suonata in una radio a Londra, una a Berlino, una in Grecia e una a Glasgow” ma oggi non è un momento sereno:

“In questo momento mi trovo in una situazione di estrema indigenza, come il 90% della gente che fa questo mestiere. Faccio parte di una fetta di persone che non sono calcolate né dallo Stato, né dall’immaginario collettivo. Si ha l’idea che l’artista campi d’aria. Non si capisce la concretezza e l’imprenditoria che sta dietro al sistema”

Racconta che per questioni economiche non si è avverato il suo ingresso nella casa del Grande Fratello Vip nonostante Alfonso Signorini fosse assolutamente convinto di volerlo nel cast dell’attuale edizione del reality show, in onda su Canale 5. Shalpy racconta di non volersi piangere addosso ma che il suo è un appello per mettere in luce la situazione che riguarda anche gli artisti:

Sarei anche disposto a fare il cameriere o qualsiasi altra cosa mi venisse proposta. Io sono molte cose, posso affrontare tanti ambiti lavorativi. Sto portando alla ribalta la mia storia, ma non sono il solo. E mi dispiace leggere i commenti dei leoni da tastiera che mi lasciano messaggi gratuiti. Io sto facendo un appello

Infine, rivela di avere alcuni progetti in mente e di sperare di realizzarli, nonostante resti evidente il problema delle risorse economiche disponibili:

Io ho, nella testa, una canzone per l’estate e una per l’autunno. Spero di poter andare presto a Los Angeles per riabbracciare il mio amore e portare avanti il mio progetto, sempre da libero professionista senza una lira, magari facendomi prestare i soldi dalla persona che amo o da un amico. Un artista non può fare a meno dell’arte.  Da qui la mia scelta di investire i soldi per fare qualcosa che mi gratificasse, invece che usarli per mangiare. Sono scelte difficili, non sono scelte comode. Ma sono dettate dal mio essere, dal mio vissuto, dalla mia emozionalità. Non penso di essere solo, penso ci siano altri artisti come me, magari in una situazione migliore”

I Video di Soundsblog