Parole di burro, Carmen Consoli: testo e significato della canzone

Carmen Consoli, Parole di burro: testo e significato della canzone. Ecco di cosa parla il brano, ascolta il pezzo e guarda il video

Parole di burro è una canzone di Carmen Consoli pubblicata nel 2000.

E’ un brano estratto dal disco “Stato di necessità”, quarto album in studio della Cantantessa, uscito il 22 febbraio di quell’anno.

Parole di burro, significato canzone

Parole di burro è un brano -spesso conosciuto come Narciso- proprio per l’utilizzo delle parole di un narcisista, abile a modellare, convincere, affascinare e ammaliare le persone che lo circondano (“Raccontami le storie che ami inventare, spaventami, Raccontami le nuove esaltanti vittorie”).  Un ironico “conquistami” di fronte all’uomo, ormai scoperto nella sua leggerezza, agli occhi di chi canta. Il Narciso citato sa come sedurre e convincere chi ha davanti ma, in questo caso, la consapevolezza è anche nello sguardo di chi “esalta” le sue qualità (“Stordiscimi, disarmami e infine colpisci, Abbracciami ed ubriacami, Di ironia e sensualità”).

Parole di burro, video ufficiale

Cliccando qui potete vedere il video ufficiale che accompagna la canzone,  diretto da Francesco Fei, con la fotografia di Nicola Saraval e prodotto da Letizia Pepori per la Motion Picture House. La cantante si trova tra le vie di Marrakech con aria assorta e pensierosa.

Carmen Consoli, Parole di burro, Testo canzone

Narciso parole di burro
Si sciolgono sotto l’alito della passione
Narciso trasparenza e mistero
Cospargimi di olio alle mandorle e vanità, modellami
Raccontami
Le storie che ami inventare, spaventami
Raccontami
Le nuove esaltanti vittorie
Conquistami, inventami
Dammi un’altra identità
Stordiscimi, disarmami e infine colpisci
Abbracciami ed ubriacami
Di ironia e sensualità
Narciso parole di burro
Nascondono proverbiale egoismo nelle mie intenzioni
Narciso sublime apparenza
Ricoprimi di eleganti premure e sontuosità, ispirami
Raccontami
Le storie che ami inventare, spaventami
Raccontami
Le nuove esaltanti vittorie
Conquistami, inventami
Dammi un’altra identità
Stordiscimi, disarmami e infine colpisci
Abbracciami ed ubriacami
Di ironia e sensualità
Abbracciami ed ubriacami
Di ironia e sensualità
Conquistami, conquistami, conquistami, conquistami