Anche Nicki Minaj contro i Grammy Awards: le polemiche non si placano

Nicky Minaj prende parola contro i Grammy Awards e ricorda un fatto avvenuto nel 2012 che l’ha vista protagonista

Dopo l’accusa da parte di The Weeknd nei confronti dei Grammy Awards, definiti “corrotti”, anche Nicki Minaj ha scelto i social per ricordare qualcosa accaduto anni fa e che l’aveva vista protagonista (suo malgrado).

Se l’autore del vendutissimo e acclamato After Hours non ha ottenuto nemmeno una candidatura ed è stato completamente snobbato dalla manifestazione musicale (con conseguente reazione di indignazione da parte di fan e di addetti ai lavori), la Minaj ha deciso di prendere parola per sottolineare come non sia la prima volta che ci si trovi di fronte ad ingiustizie simili.

“Non dimenticate mai che i Grammy non mi hanno assegnato il miglior premio come nuovo artista quando avevo 7 canzoni contemporaneamente in classifica nella Billboard e la prima settimana migliore di qualsiasi rapper femminile negli ultimi dieci anni – arrivata a ispirare una generazione. L’hanno dato all’uomo bianco, Bon Iver.”

Parole di accusa molto esplicite che sottolineano come la cantante, ai tempi – era il 2012- si fosse sentita quasi “derubata” di un premio nella categoria Best New Artist.  E riflessioni che arrivano poco dopo altri grandi assenze (oltre a quella di The Weeknd): completamente ignorato il doppio album di platino di Lil Baby – il primo artista nel 2020 a riuscirci – e Please Excuse Me for Being Antisocial di Roddy Ricch (un altro progetto doppio disco di platino).

Con queste dichiarazioni, quindi la Minaj pone il punto su come, anche la Recording Academy possa sbagliarsi nell’assegnare i premi o, addirittura, non candidare determinati artisti che hanno brillato nel corso dei mesi precedenti.

Ecco i cantanti che erano stati nominati, nel 2012, nella categoria Best New Artist, quella presa in considerazione -ed esempio di ingiustizia- da parte di Nicki Minaj: Bon Iver, The Band Perry, J. Cole, Nicki Minaj e Skrillex.

Infine, vi ricordiamo anche la polemica (più placida e diplomatica) di Justin Bieber che si è trovato interdetto e stranito di fronte a 4 nomination in una categoria che non sente sua, in base alla decisione dalla Academy, che lo ha inserito come Pop e non come artista R&b.

I Video di Soundsblog