Mezz’ora di sole, Blanco: ascolta la canzone, inno alla libertà (testo e audio)

Blanco insieme a Michelangelo (anche alla produzione) del brano “Mezz’ora di sole” tratto dall’album di debutto “Blu Celeste”

Mezz’ora di sole è un brano di Blanco, presente nel suo disco d’esordio, Blu Celeste, uscito venerdì 10 settembre 2021. Dopo l’ottimo riscontro ottenuto dai suoi singoli, nei primi mesi dell’anno, erano alte le aspettative per il suo album di debutto. Ma il pubblico ha premiato il progetto, portando subito le tracce ai primi posti dei video di tendenza musicali su YouTube.

Blanco, Mezz’ora di sole, autori e produttore

Mezz’ora di sole è un pezzo presente in “Blu celeste” che vede Michelangelo alla produzione. A scrivere la canzone, Blanco, insieme sempre a lui.

Blanco, Mezz’ora di sole, significato canzone

Mezz’ora di sole è un inno alla libertà. Non mancano i riferimenti autobiografici e brevi momenti del passato del giovanissimo artista bresciano: “Al giorno più bello, Sono in quel parco, nel 2018, Sporco di fango, mi volevo ammazzare”. Blanco poi è cresciuto, è maturato e questo pezzo, come anticipato, è un’invocazione alla possibilità di respirare, di essere accarezzato dai raggi del sole, simbolo di ossigeno e distacco da tutto (“Mezz’ora di sole, chiuso in questa prigione, Da-dammi libertà, ah-ah-ah-ah”).

Mezz’ora di sole, ascolta la canzone in streaming

Qui potete ascoltare “Mezz’ora di sole” in streaming

Mezz’ora di sole, testo canzone

Mi sento rinato
Sono figlio del tempo
E il tuo sguardo mi porta
Al giorno più bello
Sono in quel parco, nel 2018
Sporco di fango, mi volevo ammazzare

E ti porto con me
Dove il cielo si fa buio
Dove Blanco è poi cresciuto
Dove tutto è maledetto, eh, eh
E ti porto con me
Perché ho paura da solo
Perché violenti il mio sfogo
Però ne ho troppo bisogno, oh

Dammi mezz’ora di sole, a peso morto nel mare
Tra le, tra le onde
Mezz’ora di sole, chiuso in questa prigione
Da-dammi libertà, ah ah ah ah

Ho toccato il fondale senza mai respirare
Strillando in labiale mentre andavo giù
Fanculo a questo dolore, la gente non lo capisce
Riposano in pace pregando Gesù

E ti porto con me
Dove il cielo si fa buio
Dove Blanco è poi cresciuto
Dove tutto è maledetto, eh, eh
E ti porto con me
Perché ho paura da solo
Perché violenti il mio sfogo
Però ne ho troppo bisogno, oh

Dammi mezz’ora di sole, a peso morto nel mare
Tra le, tra le onde
Mezz’ora di sole, chiuso in questa prigione
Da-dammi libertà, ah-ah-ah-ah