Lamette, Rose Villain feat. Salmo: ascolta la canzone e leggi il testo

Rose Villain feat. Salmo, Lamette: testo e significato della canzone, ecco di cosa parla il brano, ascolta il pezzo su Soundsblog.it

Rose Villain ha annunciato l’uscita del suo nuovo disco, Radio Gotham, previsto per il 20 gennaio 2023. Lamette è il primo brano che anticipa la pubblicazione dell’album, vede il featuring di Salmo ed è disponibile dal 13 gennaio 2023. Qui sotto potete ascoltare il pezzo e leggere il testo della canzone.

Lamette, Ascolta la canzone e leggi il significato

Le lamette del titolo della canzone sono riferite ai pensieri che popolano la mente, tra paranoie, parole non dette e la sensazione di non avere più aria.

Rose Villain feat. Salmo, Testo canzone

Pare e parole non dette
Pugni in pancia come Tekken
L’ansia, supplico, ma non la smette-e-e
Sembra di avere le manette, ma capita, ah
Fluttuo sul fondo di una piscina
Più mi manca l’aria, più mi sento viva
Ma non capirò mai
Non parlo se mi chiedi: “Come stai?”
Non parlo, ma canto

I pensieri in testa sono delle lamette
Anche la droga non basta, ma non voglio smettere
E non parlarmi della pioggia se non ti ha mai
Preso a pugni la faccia
Io la pioggia ce l’ho nelle vene ormai
Vorrei toccarla

Yo
Gli sbraghi sulla carnе non sono per il sangue
Ma per vеdere i tagli a regola d’arte (Ah)
Suonano campane, colpi di spranghe
Ora che ho realizzato il mio sogno più grande (Uh)
Ho messo un po’ di fogli da parte
Ti porterò dei fiori da Marte (Eh-eh)
Moriremo insieme, vivremo dall’altra parte
Vedremo gli altri piangersi addosso fino alle scarpe (Eh-eh)
Scivola con me verso il vuoto
Scavami dentro per vedere chi c’è sotto (Ah)
La vita non aspetta, uccidimi in fretta
Taglia la lingua alla voce che ho in testa (Ah)
La cura al male arriva sempre meno
Quindi dammi un bacio che sa di veleno
Sono sempre il tipo che sta sulle sue
Ma la morte fa meno paura se siamo in due, yo

I pensieri in testa sono delle lamette (Sono delle lamette)
Anche la droga non basta, ma non voglio smettere (Non voglio smettere)
E non parlarmi della pioggia se non ti ha mai
Preso a pugni la faccia
Io la pioggia ce l’ho nelle vene ormai
Vorrei toccarla
I pensieri in testa sono delle lamette (Sono delle lamette)
Anche l’amore non basta, ma non voglio smettere (Non voglio smettere)
E non parlarmi della notte se non ti ha mai
Spento una siga in faccia
Io la notte ce l’ho nelle vene ormai
Vorrei toccarla

Chiedimi “Come stai?”
Mhm-mhm
Ih-ih, ih-ih-ih
Chiedimi “Come stai?”