Ghali contro Matteo Salvini durante il derby Milan – Inter: il rapper inveisce contro il politico, ecco cosa è successo (video)

Ghali contro Matteo Salvini: scontro e lite a distanza tra il rapper e il politico della Lega Nord. Guarda il video di cosa è successo

Quello che unisce Matteo Salvini e Ghali, probabilmente, è una cosa sola: essere entrambi tifosi del Milan. Il cantante e il politico, in queste ore, sono al centro di articoli, discussioni via web e video virali condivisi, per un episodio avvenuto ieri, durante il derby Milan-Inter (conclusosi con un pareggio). Ma cosa è successo?

Nonostante le dinamiche non siano ancora state commentate dai due diretti interessati, su Twitter è diventato condiviso e commentatissimo, il video dove il cantante si alza in piedi quando vede, poco distante da lui, Matteo Salvini (con maglia ad hoc della squadra rossonera…) seduto tra i tifosi. Ghali si alza in piedi, urlando alcune frasi nei confronti dell’uomo che, come reazione, inizia ad esultare per qualcosa che appare poco chiaro. Ma tant’è, reagisce così. Il rapper sembra visibilmente seccato e accalorato nei confronti del leader della Lega Nord e alcune persone presenti si alzano per cercare di calmare gli animi. Pochi secondi, nulla di più, che però -ovviamente- diventano virali e molto commentati sul web e sui social, portando Ghali al primo posto degli argomenti di tendenza su Twitter.

Qui sotto potete vedere il video:

Come potete vedere, il cantante gesticola e parla in direzione del politico, attirando l’attenzione proprio di chi è seduto tra gli spalti del pubblico che seguiva la partita. Non si riesce ad ascoltare quello che sta dicendo ma si intuisce un tono decisamente veemente nei confronti di Matteo Salvini, seduto a metri lontano da lui.

Che tra Ghali e Matteo Salvini non scorra buon sangue e non ci sia amicizia è ben chiaro a tutti. Il cantante, nel brano Vossi Pop del 2019, aveva parlato proprio del politico, nel testo del pezzo:

Salvini dice che chi è arrivato col gommon’ Non può stare .it, ma stare .com” e poi ancora “Alla partita del Milan ero in tribuna con gente C′era un politico fascista che annusava l’ambiente La squadra da aiutare a casa propria praticamente Forse suo figlio è pure fan che mi guardava nel mentre, ah

Proprio nel pezzo c’è il riferimento a un politico presente, insieme a lui, durante una partita proprio del Milan. Una scena che ricorda -e prevede- quanto accaduto anche ieri sera in occasione del derby Milan-Inter.

Sempre nel 2019, Salvini aveva replicato via Twitter alle parole del rapper:

“Mi insulta ma la sua musica non mi dispiace, è grave???”.

Poi, aveva concluso la risposta con un generico saluto di commiato a chiudere l’argomento:

“Agli insulti rispondiamo come meglio sappiamo fare, con saluti e tanti bacioni”.

Mentre, al momento, nessuno dei due interessati ha commentato ancora quanto accaduto, nelle scorse ore, è stato reso noto un comunicato da parte della Lega Nord, condiviso dall’ufficio stampa. Ecco le parole con il commento della scena ripresa e diventata virale sul web, direttamente parte del Carroccio:

“Matteo Salvini è stato aggredito verbalmente da Ghali durante il primo tempo di Milan-Inter di ieri sera. Il leader della Lega era in tribuna con il figlio, e subito dopo il gol del pareggio gli si è avvicinato il rapper in evidente stato di agitazione. Ghali ha urlato una serie di insulti e di accuse farneticanti a proposito dell’immigrazione, cercando di filmarsi col cellulare, ed è stato subito allontanato, tra lo sconcerto degli altri spettatori. La società rossonera si è scusata con Salvini, che sul momento non aveva riconosciuto Ghali né aveva compreso i motivi della sua alterazione”