Che sarà, Achille Lauro: ascolta il nuovo singolo e leggi il testo

Achille Lauro, Che sarà: testo e significato del nuovo singolo, disponibile da venerdì 25 novembre 2022, ascolta la canzone

Achille Lauro ha annunciato il suo nuovo singolo, Che sarà, disponibile da venerdì 25 novembre 2022. Ecco le prime anticipazioni sul brano, dove si parla de “Il peso delle parole, essenziali, introspettive. Un essere umano che si interroga su un futuro comune a tutti“. Il cantautore ha parlato così del pezzo, con un messaggio per la stampa:

Carissimi giornalisti,
È sempre un piacere scrivervi
Spero di trovarvi bene.
Non ci sentiamo da un po’ di tempo.
Sono stati mesi impegnativi con il tour e con infinite session creative delle quali non posso fare a meno.
Oggi vorrei farvi qualche domanda.
Come vi chiamate?
Qual è la vostra data di nascita, dove siete nati?
Di che gruppo sanguigno siete? Vi siete mai sentiti felici, amati?
Vi siete mai chiesti per quanto tempo saremo qui o perché siamo qui?
Avete paura di morire?
Avete mai pensato di voler vivere per sempre?
A cosa vi aggrappate per non cadere giù?
Vi siete mai chiesti che sarà?
Ecco, questo è quello che mi sono chiesto quando ho scritto questo brano.
So che voi conoscete la nostalgia per qualcosa che non tornerà.
L’adolescenza e la piena maturità.
La consapevolezza di quello che il passato e il futuro hanno già scritto per noi.
Ed è per questo che so che mi capite.
Vi affido questa carta straccia.
Abbiatene cura.
Ne rideremo un giorno.
Inoltre tengo a invitarvi alla Prima assoluta digital del mio singolo:
il 24 novembre alle 21 potrete ascoltare in anteprima “Che sarà”
in diretta sul mio profilo Instagram.

Achille Lauro

Fra poco, quindi, potremo ascoltare il pezzo, “una ballad intima” prodotta da Gow Tribe e Gregorio Calculli per Elektra Records / Warner Music Italy

Noi che nasciamo quaggiù e non sappiamo cosa la vita sia, Non è questo il posto per noi” e “Immagina com’è essere soli al mondo.
E a noi sta notte ci fa ridere. E moriremo un giorno. Noi” sono i passaggi anticipati da Achille Lauro nel parlare del suo nuovo brano, Che sarà, fuori dal 25 novembre 2022.

L’anteprima della canzone è avvenuto sull’account Instagram di Achille Lauro il 24 novembre alle 21.

Achille Lauro, Che sarà, Ascolta la canzone e leggi il significato

Qui sotto potete ascoltare il brano in streaming:

Il brano è una riflessione sulla vita, sul senso di solitudine e di incertezza che accompagna il quotidiano. E l’abbraccio consolatorio nasconde l’assenza di chi si vorrebbe al proprio fianco (“Mi stringo a me come, come se fossi te, E non finisse mai”).

Achille Lauro, Che sarà, Testo canzone

No, non ho più vent’anni e so che questa è la vita mia
No, non lo so se mi ami, no, ma so che fine è la mia
Siamo angeli, già, con un Dio così grande che dà quel minuto di più
No, ho paura, mami, stringimi, non guardare giù

Che sarà, che sarà, che sarà
Siamo soli ma che sarà
Mi stringo a me come, come se fossi te
E non finisse mai, è così, è così
È così stare al mondo e no, non è qui
Non è mai stato qui, non è questo il posto per noi

Quei ragazzi a vent’anni che bruciano fiammiferi, sì
Noi, quelli là che a vent’anni da soli, nelle mani di chi?
Noi che moriamo soltanto perché “Sennò che vita è la mia?”
Noi che nasciamo quaggiù e non sappiamo cosa la vita sia

Che sarà, chе sarà, che sarà
Siamo soli ma che sarà
Mi stringo a me comе, come se fossi te
E non finisse mai, è così, è così
È così stare al mondo e no, non è qui
Non è mai stato qui, no non è questo il posto

Immagina com’è essere soli al mondo, no
A noi stanotte ci fa ridere e moriremo un giorno noi
Narana, narana, e moriremo un giorno noi
Narana, narana, e rideremo un giorno

Che sarà, che sarà, che sarà
Siamo soli ma che sarà
Mi stringo a me come, come se fossi te
E non finisse mai