La storia di Calvin Denker, fan di Taylor Swift: da addetto alla sicurezza al suo concerto al … licenziamento

La storia di un fan di Taylor Swift assunto come security al suo concerto. Ma in questo caso, niente happy ending per lui…

Di Alberto Graziola  

La storia di Calvin Denker sembrava una di quelle ‘favole’ a lieto fine ma purtroppo il finale è diventato amaro, rispetto alle aspettative. Ecco cosa è accaduto. Il ragazzo è sempre stato un fan di Taylor Swift. E ha raccontato di aver deciso di diventare un addetto alla sicurezza dopo aver partecipato al Reputation tour nel 2018. Il suo sogno? Lavorare durante il concerto della sua beniamina. E così è stato…

Il giovane è diventato virale nei mesi scorsi, a giugno, durante le date a Minneapolis del Taylor’s Eras Tour. In un video caricato su TikTok si vedeva l’addetto alla sicurezza mentre cantava, con assoluto entusiasmo, “Cruel Summer”, uno dei pezzi in scaletta. Una volta resosi conto che la clip stava diventato sempre più condivisa e commentata, lo stesso Calvin Denker ha usato il suo account personale per presentarsi e raccontare tutta la vicenda, partita -come accennato- proprio nel 2008 durante il live della Swift:

“Quella notte ho avuto modo di parlare con molti addetti alla sicurezza e guardie, e mi sono informato su quali posizioni si possono ricoprire e come poter andare a molti di questi concerti e a qualsiasi evento sportivo a Minneapolis. Mi sembrava fantastico, quindi ho trovato un lavoro con una società di sicurezza di Minneapolis per lavorare a tutti questi concerti ed eventi”

Il sogno di essere addetto alla sicurezza per un concerto di Taylor Swift… senza lieto fine

Ha aggiunto che lavorare ad un concerto di Taylor “è sempre stato un suo obiettivo”, e quando è stato annunciato l’Eras tour, era “davvero eccitato” e si è iscritto per lavorare agli show il prima possibile.

Prima del concerto, a Calvin Denker gli fu indicato il posto dove doveva stare per la durata del live. Ed era proprio accanto a uno dei palcoscenici principali. Anche se non gli era permesso voltarsi e vedere il suo idolo, Calvin si rese presto conto di quanto lei gli era accanto, a poca distanza, durante le esibizioni.

“Mi sono reso conto di quanto Taylor Swift si stesse avvicinando a me, quindi volevo davvero scattare una foto per documentarlo“, ha spiegato Calvin.

Sfortunatamente, non gli era permesso usare il proprio cellulare mentre lavorava, quindi ha pensato a un piano B.

“Ho distribuito questi piccoli pezzi di carta che dicevano che non potevo tenere il telefono fuori, ma se Taylor Swift arriva proprio dietro di me, ho chiesto, per favore di scattarmi una foto e mandarmela via SMS al mio numero. Li ho dati a un paio di persone in prima fila per la seconda data, sono stati davvero gentili e dolci”

@anmaloney

Security guard carried section A2! 🎶 @Taylor Swift @Taylor Nation #taylorswift #erastour #tstheerastour #minneapoliststheerastour

♬ original sound – Alisa Maloney

Qualcuno gli ha fatto le foto, spedendogliele -come da richiesta- e lui le ha pubblicate sul suo account. Ed è stato proprio questo racconto… il suo errore fatale. E’ tornato sul suo account per rivelare che era stato licenziato. Ha spiegato che la società per cui lavorava non era contenta che chiedesse agli spettatori del concerto di inviargli foto di se stesso con Taylor Swift e ha ricevuto una chiamata dalle risorse umane che gli diceva che era stato lasciato a casa:

Il racconto di Calvin Denker: “Sono stato licenziato”

“La mia ex società di sicurezza ha detto che avevano una regola contro lo scattare foto con qualsiasi artista, e il problema principale che hanno avuto è stato con il mio video successivo in cui ho detto di aver distribuito bigliettini di carta alle persone davanti a me dove chiedevo che mi venissero inviate tutte le foto. La donna delle risorse umane che mi ha chiamato non è stata in grado di spiegare esattamente cosa ho fatto di sbagliato. Perché non ho fatto altro che chiedere foto, che è quello che succede a qualsiasi concerto, con l’unica eccezione che mi sono assicurato di averne quelle in cui ero incluso”

Poi ha aggiunto:

“Ogni mia foto di quella notte era scattata da dietro la transenna, come sarebbe qualsiasi altra foto di un fan. Non ho mai tirato fuori il mio telefono e, soprattutto, mi sono assicurato che Taylor fosse al sicuro e che tutti i fan si divertissero. Finché ero a quel concerto, stavo facendo il mio lavoro”

Via | Buzzfeed

Ultime notizie su Taylor Swift

Tutto su Taylor Swift →