Blur, reunion: il concerto si terrà l’8 luglio 2023 allo Stadio Wembely di Londra (info biglietti)

I Blur in concerto allo Stadio Wembley l’8 luglio 2023: l’attesa reunion della band è finalmente realtà (info biglietti)

I Blur hanno ufficializzato la reunion, dopo settimane di indiscrezioni e rumors. La band si esibirà al Wembely Stadium di Londra il prossimo 8 luglio 2023. L’evento live rappresenta la prima esibizione del gruppo britpop dal 2015. Ad aprire il concerto saranno i Slowthai, Self Esteem e Jockstrap con biglietti disponibili a partire da mercoledì 16 novembre (clicca qui per l’acquisto). Queste le parole da Damon Albarn:

“Adoriamo davvero suonare queste canzoni e abbiamo pensato che fosse giunto il momento di farlo di nuovo”.

Il chitarrista Graham Coxon ha aggiunto:

“Non vedo l’ora di suonare di nuovo con i miei fratelli Blur e rivisitare tutte quelle fantastiche canzoni… Gli spettacoli dal vivo dei Blur sono sempre meravigliosi per me. Una bella chitarra e un amplificatore accesi e un sacco di facce sorridenti…”

Ecco le parole di Damon Albarn con Matt Wilkinson sulla reunion dei Blur per il The Matt Wilkinson Show su Apple Music 1. Wilkinson ha sottolineato come, tutti i componenti dei Blur, singolarmente, abbiano sempre detto – dinanzi alla domanda di una reunion- “sì, se è il momento giusto” e “se non ci odiamo”…

Non è un grosso problema. È una vera gioia quando lo facciamo. E ovviamente il motivo per cui ti sto parlando qui è a causa di quegli altri tre musicisti. Non lo farei, capisci cosa intendo? Era una parte enorme della mia vita e delle loro vite. Quindi tutti amiamo quei ricordi, ma non vorremmo rovinarli.

A quel punto, dopo l’osservazione del conduttore (“Sì, però non l’avete fatto. Intendo tutte le cose che i Blur hanno fatto da allora…”), Albarn ha replicato:

Ad oggi, non l’abbiamo fatto. Beh, so che funzionano, quindi non devo preoccuparmene. È solo che possiamo interpretarli con l’integrità che meritano perché è un po’ come viaggiare nel tempo, no? E la gente non vuole davvero vederti scherzare con quella roba. È come, no, ehi, stiamo andando a un intero concerto, ma ci sono delle reinventazioni di tutte le nostre canzoni. No, a nessuno interessa.

Come già anticipato, i Blur si sono esibiti insieme, per l’ultima volta, otto anni fa in un tour per la promozione del loro album del 2015, The Magic Whip. I quattro membri si sono riuniti brevemente nel 2019 durante uno spettacolo dell’Africa Express diretto da Albarn.

Negli anni a seguire, le carriere dei componenti dei Blur sono continuate in sentieri solisti. Damon Albarn ha annunciato un nuovo album dei Gorillaz, anch’esso in uscita nel 2023, mentre la nuova band di Coxon, The Waeve, farà il suo debutto l’anno prossimo, così come il batterista Dave Rowntree, il cui album solista Radio Songs uscirà a gennaio 2023. Il bassista Alex James, nel frattempo, dirige The Big Feastival, un festival musicale annuale che si tiene nelle Cotswolds.

Vi avevamo già dato la notizia della reunion imminente della band, lo scorso agosto:

“I fan britannici vorranno gridare questo dai tetti – i Blur sono tornati. I ragazzi ne parlano da un po’ e ora sta diventando realtà. I loro piani sono tenuti sotto stretta sorveglianza, ma c’è un concerto a Wembley che è stato disegnato a matita e coinciderà con il 30° anniversario del loro secondo album ‘Parklife’”

L’anno prima, nel 2021, Damon Albarn non si era mostrato pessimista nell’ipotesi di una reunion aprendo, anzi, uno spiraglio:

“Non sono affatto morti e sepolti, i Blur. Sto per avere una conversazione con le persone sui Blur e mi piacerebbe cantare di nuovo tutte quelle canzoni. Mi mancano quei brani. Mi manca suonare con i Blur… non è qualcosa che farei semplicemente per il gusto di farlo. Ci deve essere davvero una buona ragione per fare tutto di nuovo e poi mi ci impegnerò con tutto il cuore”