Blur, tutto pronto per il loro ritorno? Ecco le ultime indiscrezioni sulla reunion

I Blur sarebbero pronti ad una reunion. Il gruppo si sarebbe già accordato per il periodo che segna il loro comeback ufficiale…

Anche i Blur sono pronti per l’attesa reunion? A quanto pare, la band avrebbe già pianificato il loro comeback con un grande concerto previsto a Londra. Le ultime indiscrezioni parlano di mesi di fitti accordi privati tra i componenti della band, pronta ad esibirsi allo stadio di Wembley di Londra per celebrare i 30 anni dall’uscita del loro album del 1994 “Parklife”.

“I fan britannici vorranno gridare questo dai tetti – i Blur sono tornati. I ragazzi ne parlano da un po’ e ora sta diventando realtà. I loro piani sono tenuti sotto stretta sorveglianza, ma c’è un concerto a Wembley che è stato disegnato a matita e coinciderà con il 30° anniversario del loro secondo album ‘Parklife'”

Secondo le date, quindi, il concerto si dovrebbe tenere nel 2024, proprio per i 30 anni dalla pubblicazione del disco. Infatti, non sono stati rivelati ulteriori dettagli ma il 30° anniversario di “Parklife” sarebbe celebrato fra due anni.

In base a quanto svelato dalla fonte al The Sun, tutti e quattro i membri della band – Damon Albarn, Graham Coxon, Alex James e Dave Rowntree – sono “d’accordo” con l’idea e hanno “liberato i loro programmi” per assicurarsi che il loro ritorno possa avvenire davvero.

Sono passati anni dal loro stop. I Blur si sono fermati nel 2015, quando sono stati in tournée dopo l’uscita del loro ultimo album “The Magic Whip”. Il frontman Damon è stato in tour con la sua altra band Gorillaz quest’anno, mentre il chitarrista Graham ha recentemente lanciato il suo nuovo progetto musicale The WAEVE con la star dei The Pipettes Rose, Elinor Dougall.

Damon Albarn, in un’intervista rilasciata a Metro, nel 2021, non chiuse affatto all’ipotesi di una reunion dei Blur:

“Non sono affatto morti e sepolti, i Blur. Sto per avere una conversazione con le persone sui Blur e mi piacerebbe cantare di nuovo tutte quelle canzoni. Mi mancano quei brani. Mi manca suonare con i Blur… non è qualcosa che farei semplicemente per il gusto di farlo. Ci deve essere davvero una buona ragione per fare tutto di nuovo e poi mi ci impegnerò con tutto il cuore”