So 00's albums: Radiohead - Kid A

radiohead kid a

Siamo quasi a metà 2009 e si può già iniziare a tirare giù qualche somma riguardo la decade che se ne sta andando. Anche se probabilmente, come è sempre successo, il valore effettivo di alcuni album lo si capirà solo dopo anni, con questo articolo iniziamo un viaggio che ripercorre gli anni zero iniziando dal 2000 per arrivare, a fine anno, al 2009.

La scelta degli album è basata su vari fattori: la qualità, l'importanza, l'originalità, l'innovazione ma anche il successo: verranno infatti lasciati fuori tanti album di grande valore (anche superiore ad alcuni che citeremo) ma di successo minimo o inesistente, alcuni dei quali già trattati nella rubrica "I Tesori Nascosti".

Iniziamo subito con quello che è uno dei più grandi album (se non IL più grande) degli ultimi dieci anni: Kid A dei Radiohead.

Dato che nei '90 avevano scritto pagine di storia con due capolavori come "The Bends" e, soprattutto, "Ok Computer", l'attesa per il nuovo album era tanta. Il successo era crescente e c'era la possibilità che la band si adagiasse su territori già consolidati.

Invece no, i Radiohead sorpresero tutti con un album spiazzante, in cui abbandonavano il mondo del rock a favore di un suono più vicino all'elettronica. Le prime reazioni furono contrastanti ma bastarono pochi ascolti per mettere poi tutti d'accordo: "Kid A" non solo non era una delusione, ma anzi, era un passo avanti a tutto e a tutti. Era musica del futuro all'epoca e lo è ancora oggi.

I Radiohead poi hanno scritto altre pagine indelebili di questa decade con album come "Amnesiac" (2001) e "In Rainbows" (2007) che però non verranno approfonditi in quanto la rubrica si concentrerà solo su un album per artista.

Optimistic

The National Anthem

Idioteque

How To Disappear Completely

  • shares
  • Mail