Arctic Monkeys, luci e ombre sui nuovi brani: per i fan sono molli come il porridge

Gli Arctic Monkeys sono al lavoro per rifinire le ultime sbavature al terzo album, registrato a fine 2008 e di cui non si conoscono ancora titolo e data di pubblicazione. Dietro al mixer un produttore d’eccezione: Joshua Homme, cantante dei Queens Of The Stone Age. Durante un’intervista alla BBC, Homme ha rilasciato le solite dichiarazioni


Gli Arctic Monkeys sono al lavoro per rifinire le ultime sbavature al terzo album, registrato a fine 2008 e di cui non si conoscono ancora titolo e data di pubblicazione. Dietro al mixer un produttore d’eccezione: Joshua Homme, cantante dei Queens Of The Stone Age.

Durante un’intervista alla BBC, Homme ha rilasciato le solite dichiarazioni entusiaste: “è stato meraviglioso” ha detto, “abbiamo passato un sacco di tempo alla Joshua Tree [la sua casa-studio, NdA] ed è stato bellissimo essere li e vederli impazzire sui nuovi brani”.

Purtroppo però non è tutto oro quello che luccica. Proprio in questi giorni la band di Sheffield ha ripreso a suonare, dopo un’anno di pausa, presentando dal vivo alcuni dei nuovi brani, e nonostante NME si spertichi già in commenti trionfali, il batterista Matt Helders ha ammesso che dopo il concerto di Wellington, Nuova Zelanda, è stato avvicinato e criticato da alcuni fan.

Sul palco sembravate del porridge” lo hanno apostrofato. Che in italiano potrebbe suonare come “eravate molli come fichi“. “Ho avuto dei riscontri negativi da persone incontrate il giorno dopo all’areoporto” ha continuato Helders, “ma si riferivano più che altro al sound, non a noi” ha cercato poi di giustificarsi.

Non ci resta che attendere questo terzo lavoro delle scimmie, sperando che crescendo e smorzando un poco la loro energia adolescenziale davvero non abbiano perso qualcosa per strada. I nuovi brani si possono già acoltare sul tubo, si chiamano “Crying Lightning“, “Would You Like Me To Build You A Go-Kart?“, “Dangerous Animals” e “Pretty Visitors”. La qualità è quella che è, ma possiamo già farci un idea: voi che ne pensate?