Le Deva, A.I.U.T.O. è il nuovo singolo

Il nuovo singolo de Le Deva.

A partire da venerdì 29 novembre 2019, sarà disponibile negli store digitali e sulle piattaforme streaming, il nuovo singolo de Le Deva, la girl-band composta da Laura Bono, Greta Manuzi, Verdiana e Roberta Pompa.

Il nuovo singolo si intitola A.I.U.T.O.: la canzone, scritta da Marco Rettani, Alessandro Manzo e Manuela Zero, anticiperà il secondo album di inediti de Le Deva. Il quartetto, nel 2017, ha pubblicato l'album d'esordio intitolato 4, dal quale sono stati estratti i singoli L’amore merita, L’origine e Semplicemente io e te.

Tornando al singolo A.I.U.T.O. (il titolo è reso graficamente come un acronimo dove le lettere stanno per Angoscia, Inquietudine, Umiliazione, Tormento e Ostacolo), le quattro cantanti hanno svelato il significato della canzone con le seguenti dichiarazioni contenute nel comunicato ufficiale.

Laura Bono, ad esempio, ha preso ispirazione dagli attacchi di panico dei quali ha realmente sofferto:

Ho sofferto di attacchi di panico per anni ed è stata dura convivere con l'ansia di affrontare le giornate, una semplice uscita tra amici, ma anche un concerto, con la paura di rimanere pietrificata da quel senso di soffocamento, di dolore al petto, è proprio paura di avere paura. Un loop sconvolgente, invisibile alla vista dei più e quindi è difficile chiedere aiuto.

Il testo si occupa di malesseri dell'anima, spesso invisibili agli altri, quindi, come sottolineato anche da Verdiana:

La U di umiliazione è forte perché si parla di umiliazione dell’anima, per l’incapacità degli altri di comprendere un malessere invisibile. E questo spiega anche la A di angoscia e la I di inquietudine.

La canzone, ovviamente, contiene un messaggio di speranza. Le dichiarazioni di Roberta Pompa:

La T di tormento racchiude tutte queste sensazioni che non ti permettono di affrontare serenamente la situazione senza chiedere aiuto esterno, l’aiuto di un familiare o un amico, certamente, ma anche di esperti che possano davvero essere la medicina giusta al dolore che si sente dentro.

Il messaggio positivo, infine, sarà presente anche nel video diretto da Mauro Russo, come svelato anche da Greta Manuzi:

Il finale del video, così come della canzone, vuole però dare un messaggio di speranza e la lettera O, che sta per ostacolo desidera essere la capacità di rimuovere quell’ostacolo che non permette all’anima di sorridere alla vita e alla spensieratezza.

  • shares
  • Mail