Meek Mill: il rapper è uscito di prigione

La Corte Suprema della Pennsylvania ribalta una precedente sentenza e rilascia dalla prigione Meek Mill, noto rapper americano rinchiuso dietro le sbarre dallo scorso novembre.

Come riportato in anteprima da TMZ e Pitchfork, lo scorso 24 aprile il rapper statunitense Meek Mill, noto per brani come Dreams & Nightmares, è stato ufficialmente rilasciato dal carcere della Pennsylvania dove era rinchiuso da ben 6 mesi.

A quanto pare, la decisione relativa al rilascio di Meek Mill è stata presa dalla Corte Suprema delle Pennyslvania, che ha così ribaltato la precedente sentenza di una corte minore di Philadelphia. Lo scorso novembre il rapper era infatti stato condannato dopo aver violato la libertà vigilata connessa ad un’aggressione avvenuta in agosto presso un’aeroporto di St Louis, in Missouri, ai danni di due passanti. La decisione, molto controversa e discussa, era stata in quel caso presa dal giudice Genece Brinkley.

In base alla nuova sentenza, le condizioni del rilascio su cauzione di Meek Mill saranno “simili o identiche” a quelle già applicate prima del 1 agosto 2017. Se Meek Mill (vero nome Robert Rihmeek Williams) avesse scontato tutta la pena sarebbe stato costretto a rimanere dietro le sbarre dai due ai quattro anni.

Una volta uscito di prigione, Meek Mill ha messo mano a Twitter per ringraziare i suoi avvocati, l’etichetta Roc Nation e i fan per il costante supporto riservatogli nel corso degli ultimi, difficili mesi.