Canzoni di successo “odiate” dai loro interpreti: 8 esempi, da Madonna a Lady Gaga

Ci sono brani che gli stessi cantanti che li hanno portati al successo non amano particolarmente…

Certe canzoni famose che hanno distinto un periodo fortunato per la carriera di un artista, possono essere follemente amati dal pubblico ma, allo stesso tempo, mal sopportate dallo stesso interprete che le ha incise. I motivi possono essere i più svariati. Ecco 8 esempi di cantanti che hanno qualche problema con un loro pezzo.

Oasis. Liam Gallagher ha ammesso di non riuscire a tollerare più Wonderwall: “Non posso più sopportare quella ca**o di canzone! Ogni volta che devo cantarla, vorrei mettermi un bavaglio!”

Lady Gaga. Nonostante sia uno dei suoi più grandi successi, la Mother Monster ha problemi con “Telephone”: “Odio ‘Telephone’. È così terribile da dire? E’ la canzone che, al momento, mi è più difficile ascoltare …Non riesco nemmeno a guardare il video ‘Telephone’, lo odio così tanto. Beyonce ed io stiamo bene insieme, ma ci sono tante idee in quel video e tutto quello che vedo è il mio cervello che si muove con le idee e vorrei aver avuto più con nell’editare anche me stessa, nella clip”

Madonna. Tra i pezzi che non regge più ci sono “Like a virgin” e “Holiday”. In passato disse che non le avrebbe mai più voluto cantare, dal vivo. Poi, durante i tour, cambiò idea. Ma nel 2008 dichiarò: “Non sono sicuro di poter cantare ancora ‘Holiday’ o ‘Like a Virgin’. Non riesco proprio, a meno che qualcuno non mi pagasse qualcosa come 30 milioni di dollari. Per qualche ragione la gente pensa che quando si va in un ristorante o sei in giro a fare shopping, tu voglia ascoltare una delle tue canzoni. Di solito è ‘Like a Virgin’ ed è proprio quella che non voglio sentire.. ”

Radiohead. Non sopportano più ‘Creep’. In passato, quando un fan, una volta, ha gridato di suonare in un secondo live show, quel pezzo, il frontman Thom Yorke ha risposto: “[email protected], siamo stanchi di questo brano”.

Lorde. Pensate che la cantante sia legatissima a Royals? Vi sbagliate: “Sembra una suoneria di un Nokia del 2006! Nessuna delle melodie sono buone! E ‘disastroso. Terribile… Ma per qualche ragione, nel contesto del modo in cui è stato rilasciato,ha funzionato”.

Lily Allen. Air Balloon è un singolo che non ha convinto i fan e nemmeno lei stessa. Quando un utente, via Twitter, l’ha accusata di essere impegnata a rilasciare solo brani spazzatura, lei ha concordato: “Quello che avete sentito finora sì Tutto quello che posso fare è fare del mio meglio, le etichette e la le stazioni radio non suoneranno roba migliore”.

Kesha. Lei odia Die Young. Dopo il massacro della scuola di Sandy Hook alla fine del 2012, il nuovo singolo di Kesha, ‘Die Young’ – fu comprensibilmente ritirato dalle radio. E proprio lei, per prima, non era felice del pezzo: “Ho avuto molti problemi con” Die Young “per questo motivo. Non volevo cantare quelle parole e sono stato costretta a farlo”.

Miley Cyrus. Party in the USA è una delle sue hit ma la cantante prende le distanze, in parte, dalla canzone: “Non riuscirei mai a dire che non amo ‘Party in the USA’ e che non sono riconoscente a questo pezzo.Ma non è quello che sono, non è questo che voglio cantare, e che non è quello che voglio la mia voce vuole interpretare…”

Via | DigitalSpy

Ultime notizie su Lady Gaga

Tutto su Lady Gaga →