La compilation di Asia Argento

Dopo la raccolta di canzoni sexy di Rocco Siffredi, è uscita ora una compilation ad opera di Asia Argento. Molto più di un semplice assemblaggio di canzoni, qui l’attrice e ricercata DJ, s’è spesa in un progetto molto ricco. A cominciare dal libretto che accompagna il disco i cui disegni, la grafica e i testi

di dodo

Dopo la raccolta di canzoni sexy di Rocco Siffredi, è uscita ora una compilation ad opera di Asia Argento. Molto più di un semplice assemblaggio di canzoni, qui l’attrice e ricercata DJ, s’è spesa in un progetto molto ricco.

A cominciare dal libretto che accompagna il disco i cui disegni, la grafica e i testi sono tratti dal suo diario personale. E poi la raccolta di canzoni, per ben 3 cd pieni, divisi per stile e sensazioni.

Un primo disco elettronico, uno di rock alternativo e l’ultimo più slow-core e cantautorale, per un totale di 44 canzoni per niente banali e davvero interessanti, che rappresentano i gusti della dark lady, attraverso generi e periodi molto diversi.

Alla presentazione dell’opera, avvenuta martedì a Roma, c’è stato un piccolo colpo di scena. Incalzata dalle domande dei giornalisti, quando a un certo punto è stato tirato in ballo, per l’ennesima volta, l’episodio del bacio al cane (nel film “Go Go Tales” di Abel Ferrara dello scorso anno), l’attrice non ce l’ha più fatta e ha mandato tutti a casa, interrompendo l’incontro bruscamente. Come darle torto?

Queste le sue parole di presentazione del disco:

“La musica elettronica, quella rock e le canzoni malinconiche sono il mio pane quotidiano. Ognuno di questi generi è un mondo a parte, suddiviso da innumerevoli altri sub-generi e derivazioni. Nel CD Disco sux, titolo scherzoso che si ispira al motto punk “Disco sucks, punk is here to stay – la disco fa schifo, il punk è per sempre” sono partita dagli albori della techno che adoravo nei primi anni 90, con Lory D e Speedy J,per arrivare a brani più contemporanei, sempre piuttosto “tirati”. Il CD “You just can’t stop the Rock” parte con i Demolition Doll Rods di Detroit, a cui seguono altri brani essenziali, primitivi, con produzioni scarne, regredendo fino ai Dead Kennedys ed il loro inno “califonia uber alles” del 1980. Il CD “sad core” è quello più vicino al mio cuore. E’ composto da brani malinconici, lenti, dalle così dette tendenze suicide. C’è molto blues, musica italiana degli anni 60, e dei brani di musicisti outider introvabili come Corey Lee Granet e Il Y A Wolkswagen, o i tristissimi Palace Brothers e Abner Jay, the one man band”.

Asia Argento (artisti vari)
Antibemusic 2008
– la tracklist –

CD1 – DISCO SUX
01 LORY D. – The Sound of Rome
02 SPEEDY J – Something for Your Mind
03 BRAIN DAMAGE – The Mackenzie
04 THROBBING GRISTLE- Hot On The Heels Of Love (Carl Craig Re-Version)
05 CATNIP – Catacombus
06 MAX MOHR- Old Song
07 PLAY PAUL – Bounce(Vocal Version)
08 ANTIPOP VS ASIA- Vampy
09 JUSTICE – Phantom
10 NATHAN FAKE – The Sky Was Pink
11 LIARS -They Don’t Want Your Corn, They Want Your Kids
12 THE SOFT PINK TRUTH-Confession
13 LORY D.- Deep From Colosseum

CD 2 – U JUST CAN’T STOP THE ROCK
01 DEMOLITION DOLL RODS – If You can’t Hang
02 THE SCREWS – I See You, Baby
03 THE GORIES -There But For The Grace Of God Go
04 THE MAKE UP – White Belts
05 THE KILLS –Fried My Little Brains
06 THE CHROME CRANKS- Desperate Friend
07 THE PONYS – Chemical Imbalance
08 THE STARLITE DESPERATION – New Years Bathroom Magic
09 LIARS – Grown Men Don’t Fall in the River, Just Like That
10 SONIC YOUTH – Kool Thing
11 THE VANISHING – Lovesick
12 SHE WANTS REVENGE – Tear You Apart
13 DEAD KENNEDYS – California Uber Alles

CDC – SAD CORE
01 COREY LEE GRANET- The Haunting Song
02 JESSIE MAE HEMPHILL- Standing in my Doorway Crying
03 JOHN LEE HOOKER- No Shoes
04 GINO PAOLI – Il Poeta
05 SERGE GAINSBOURG – Les Amours Perdues
06 SONIC YOUTH – Little Trouble Girl
07 TRICKY FEAT. MARTINA TOPLEY BIRD – Makes me Wanna Die
08 PJ HARVEY AND JOHN PARISH – Is that all there is?
09 ELLIOTT SMITH – Waltz # 1
10 THE BLACK HEART PROCESSION – The Waiter No 2
11 LAIBACH- Across The Universe
12 PALACE BROTHERS – You Will Miss Me When I Burn
13 MINA – Città Vuota ( It’s a Lonely Town)
14 TOOG – Ugly Ducklings
15 TOOG – L’amour Par Tous Les Temps
16 ABNER JAY – Cocaine
17 IL Y A WOLKSWAGENS – Kill Myself
18 MARINO BARRETO JR. – Arrivederci

I Video di Soundsblog

Ultime notizie su Novità discografiche

Tutto su Novità discografiche →