dAri: Wale (Tanto Wale) parlarne (video)

Tanto pe’ cantà, perchè me sento un friccico nel core. NO, qui probabilmente non c’è nemmeno il friccico. Parliamo dei dAri, band valdostana rumorosa, tamarra all’ennesima potenza, decisamente convinta anche se artisticamente dissociante per un mix che suona di virale. E infatti nel web li adorano. Ora hanno un contratto con la Emi e si

di aleali

Tanto pe’ cantà, perchè me sento un friccico nel core. NO, qui probabilmente non c’è nemmeno il friccico. Parliamo dei dAri, band valdostana rumorosa, tamarra all’ennesima potenza, decisamente convinta anche se artisticamente dissociante per un mix che suona di virale.

E infatti nel web li adorano. Ora hanno un contratto con la Emi e si parla di album, ancor a con data da definirsi. Nel frattempo spopola nelle rotation delle tv musicali il singolo “Wale (tanto Wale)”.

O li prendi come un “fenomeno fiammifero trash sconclusionato” come il loro modo di proporsi nel loro Myspace, tutto maiuscole a caso e parole con i connotati dell’sms, o li ascolti per fare un po’ di caciara nella stanza. Aspettando sviluppi (ci saranno?) ci guardiamo un’intervista di fine aprile per Community di All Music e il loro video. Dicono che questo genere sia elettro punk urbano.