Sanremo 2016, Miele - Mentre ti parlo (Testo e video esibizione 12 febbraio)

Miele da Area Sanremo a Sanremo 2016.

Update: Ecco l'esibizione di Miele, non inclusa nella finale di Sanremo Giovani, con Mentre ti Parlo. La giovane cantante si è esibita in apertura serata. Cliccate qui per vederla.

Miele (vero nome (Manuela Maria Chiara Paruzzo), 26 anni, siciliana di Caltanisetta, è una dei due artisti scelti dalla Commissione di Sanremo Giovani tra i vincitori di Area Sanremo per approdare in gara all'Ariston nella categoria Nuove Proposte. L'annuncio è avvenuto stasera nel corso della diretta di Sanremo Giovani condotto da Carlo Conti, conduttore e direttore artistico del prossimo Festival.

Il brano che le ha permesso di superare la selezione e andare direttamente a Sanremo 2016 è Mentre ti parlo, scritta da Parruzzo e Rodini.

La giovane cantante non ha nascosto, in questi giorni, la propria emozione per questo importante momento e su Facebook ha scritto:

"Ma chi me l'ha fatto fare!" Lo stomaco si ribella ,inizia a contorcersi formando una matassa di confusione... "Mi...

Posted by Miele on Mercoledì 25 novembre 2015

"Ma chi me l'ha fatto fare!"
Lo stomaco si ribella ,inizia a contorcersi formando una matassa di confusione...
"Mi sudano le mani" ... e poi si parte,si gode.
Di quei momenti si ricorda pressappoco niente... Solo che né è valsa la pena!

Sanremo 2016, Miele - Mentre ti parlo: testo

miele.png

Guardati allo specchio
sotto le rughe troverai
troverai i miei occhi
magari meno storti
e nel riflesso del tuo volto incontrami
e nel riflesso del tuo volto accettami
e nel rumore del tuo volto ascoltami
e nel silenzio del tuo volto

Mi guardo allo specchio
e tra i progetti che hai per me
congelo sogni modesti
che tanto tu detesti
ti ho permesso di travestirmi
ho provato ad adattarmi
ai tuoi disegni così perfetti
ma tanto stretti, troppo stretti

Potrei amarti di meno
potrei odiarti di meno
somigliarti di meno forse un giorno potrei
potrei amarmi di meno
potrei odiarti di meno
sbadigliare di meno mentre ti parlo di me

Sfilami di dosso quella trama di difetti
così identici ai tuoi
togli quei fili dalle mie mani
taglia i fili dalle mie mani
ti prego strappa quei fili dalle mie mani
non guidarmi più
Potrei amarti di meno
potrei odiarti di meno
sbadigliare di meno mentre ti parlo di me

Dovrei amarti di meno
Dovrei amarti di meno
somigliarti di meno forse un giorno dovrei
Dovrei amarti di meno
ma non amarti di meno
sbadigliare di meno mentre ti parlo di me
mentre ti parlo di me
mentre ti parlo!

  • shares
  • Mail