Noyz Narcos feat. Salmo, Dal Tramonto All’Alba: testo e video

Il rapper romano ed il rapper sardo, su un beat di Fritz Da Cat, propongono un video metaforico, al punto da necessitare una ‘spiegazione’ da parte di Salmo…

Nuovo singolo estratto da Localz Only, il disco di Noyz Narcos uscito a inizio Giugno. Si tratta di Dal Tramonto All’Alba, featuring Salmo, e dalle radici “pulp” del film di Robert Rodriguez arriva a mostrare un video molto metaforico, con i rapper (ed il producer Fritz Da Cat) imprigionati da qualche parte e costretti a rivivere su un video una vita fintamente felice.
Un video così “complesso” che lo stesso Salmo ha deciso, su Facebook, di darne la chiave di lettura.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = “//connect.facebook.net/it_IT/sdk.js#xfbml=1&version=v2.3”; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs);}(document, ‘script’, ‘facebook-jssdk’));

Sai che palle. La vita di un'artista può diventare una routine. Devi sempre rendere conto a qualcuno. Dimostrare…

Posted by Salmo on Mercoledì 10 giugno 2015

Noyz Narcos, Dal Tramonto All’Alba – testo

[lyrics id=”751869″]

(Noyz Narcos)

Brilla a mezzanotte la mia sveglia come miriam
Questa gente per vedermi morto aspetterebbe in fila
Fuori piove un mondo più freddo via
Vieni via con me fino fino in fondo dell’oceano
Baci in bocca gocce di veleno
Questa strada è la mia scuola
Questo cielo arancio e viola
Dal tramonto all’alba nella testa questo loop risuona
Sopra il tempo e sul cemento rappresento molti
Credi che abbia molto
Quello che volevo je l’ho tolto
E tante grazie pe il successo
Posso morì in pace adesso
Col vostro permesso
Senza foto grazie lo stesso
Su una ruota della moto vivo grazie a me stesso
Oggi non ho tempo e manco voglia te lo confesso
Non so se questo è il tempo o la mia ora
Tradizione, traduzione pe chi non vedeva l’ora
Selezione naturale
Tu sei pazzo perché il mondo vuoi cambiare
Bevo il vino e spezzo il pane

Live nel tuo paese
Nella tua buia regione
O sotto il sole delle spiagge
Ricordati ste facce
La mia città ricorderà cos’è successo ora
La tua città ricorderà cos’è successo ora

(Salmo)

E’ una notte in piena luna estiva
E bara ho finito la saliva
Il mio cuore vibra
Come quando l’alba ci assaliva
Vuoi farti un giro dentro la mia vita
Bruciarti le dita
Io che voglio fare un giro sul tuo girovita
è un sabato qualunque tu sorridi divertita
Con le rime ti ho toccata in fondo e ti sei rivestita
E bang bang come nancy
Credimi se ci pensi è meglio non toccarmi
Theremin
Live nel tuo paese, nella tua regione
Fatti una ragione
Se il mio nome
Tra le strade è pura religione
Ispirazione una festa d’invito e noi ci siamo
L’attesa è come un suicidio fallito al primo piano
Vorrei sparire a volte e non lasciare tracce
Fare i conti con la mia coscienza e pagare mance
E tu quando il sole sorge e non ci siamo più
Ricordati ste brutte facce
Lebon

Live nel tuo paese
Nella tua buia regione
O sotto il sole delle spiagge
Ricordati ste facce
La mia città ricorderà cos’è successo ora
La tua città ricorderà cos’è successo ora

srapi.setPkey(‘252b199f1f3067f890b493eb52294b48’); srapi.setSongId(751869); srapi.run();

I Video di Blogo

Alessandro Cattelan, Ce la faremo

Ultime notizie su Salmo

Tutto su Salmo →