Sanremo 2008: Loredana Bertè a rischio eliminazione

La bella e apprezzata canzone di Loredana Bertè potrebbe essere eliminata dal Festival: il brano non è inedito. La “denuncia” arriva da Tullio De Piscopo che sostiene di aver pubblicato quel pezzo in un disco dell’88 da lui prodotto. Ma andiamo con ordine. La canzone della Bertè “Musica e parole” nasce da una musica scritta

di dodo

La bella e apprezzata canzone di Loredana Bertè potrebbe essere eliminata dal Festival: il brano non è inedito. La “denuncia” arriva da Tullio De Piscopo che sostiene di aver pubblicato quel pezzo in un disco dell’88 da lui prodotto. Ma andiamo con ordine.

La canzone della Bertè “Musica e parole” nasce da una musica scritta molti anni fa da Alberto Radius. Lo stesso Radius figura in effetti tra gli autori del pezzo a cui fa riferimento De Piscopo. Loredana (sicuramente ignara di tutto) ha trovato la prima bozza originale, l’ha riadattata e ne ha composto il testo. Non si può certo parlare di plagio.

Per di più il disco di De Piscopo vendette pochissimo e da anni è fuori catalogo. Ciò non toglie che a Sanremo le canzoni in gara devono essere inedite e su questo punto le regole sono ferree. Al momento Baudo e la commissione si sono riuniti per verificare quanto sopra e soprattutto se sussistano le condizioni per l’eliminazione. Vi terremo aggiornati (e incrociamo le dita).

Aggiornamento: La risposta di Loredana Bertè (di seguito…).

Via | AdnKronos
Foto | La Repubblica

Intervistata da Fiorello, Loredana Bertè ha replicato così alle accuse:

“Non c’è nessun plagio. E’ vero che ho preso un pezzo di quella canzone ma è tutto valido perché il brano non è mai stato depositato. Il dolo non c’è. Radius non l’ha nemmeno depositata. E’ tutto regolare. Mi piacerebbe vincere il premio della critica e mettere fine a queste voci ignoranti e cattive. Non sanno che dire. La canzone non è mai stata incisa da nessuno. Stava in un cassetto da vent’anni”.