Vasco Rossi su Fabri Fibra: “Come Vasco? Mi è piaciuta molto, tutta la polemica non ha senso”

Il cantante mette la parola Fine alle polemiche sulla canzone Come Vasco di Fabri Fibra. Ecco le parole del Komandante.

Nei giorni scorsi si era accesa una polemica per il testo della canzone di Fabri Fibra, Come Vasco, vista e letta come un attacco nei confronti del leggendario rocker. E proprio oggi, nel corso dell’intervista a Radio Italia, il cantante ha risposto con una sua considerazione sull’accaduto, mentre il pubblico composto dai suoi fan rumoreggiava nel sentir parlare del brano del rapper.

Paola Funky Gallo, partendo dalla frase “schiacciare un tasto e riempire uno stadio come Vasco” ha chiesto un commento al rocker. E la risposta non si è fatta attendere:

“E’ vero, però bisogna trovare il tasto (ride). Qui vorrei dire una cosa sul testo di Fabri Fibra. A me è piaciuto molto, l’ho trovato sinceramente ironico, divertente e non affatto una critica a Vasco Rossi. Voglio una vita spericolata come Vasco… non ha mica detto Vasco è un pirla. Tutta la polemica non ha nessun senso. Sono subito andato a sentirla, l’ho comprata, non tutto l’album perché sono di braccio corto (ride). L’ho sentita e devo dire che è molto carina, non mi sono affatto offeso. E quella del tasto è chiaramente una metafora, spingi un tasto e riempi lo stadio. Ovvio che il tasto bisogna trovarlo e ci ho messo tanti anni”.

Un modo per mettere a tacere tutte le polemiche sorte nei giorni scorsi e per suggellare una pace tra i due artisti.

Voglio una vita spericolata come Vasco
voglio singoli che in radio non fanno mai in fiasco
50 anni la rock si balla in franchising
e fare il botto con il merchandising
essere il numero uno indiscusso perché non servono prove
stare in alberghi di lusso solo con gente che se la gode
con bottiglie che bevi, giornalisti ai miei piedi
schiacciare un tasto e riempire uno stadio come Vasco
come Vasco

oggi è domenica resti in piscina
nuoto, splash
domani la barca, martedì l’auto, mercoledì la moto
in vacanza tutto l’anno fumo hashhh
stacco un grammo
platini platini e
ancora platini appesi pure in bagno
la mia pagina Facebook esplode tritolo
così tanta gente agguerrita in rete la corrida il toro
ritornello vuoto
rivoluzione sfiber castro
sono sopravvissuto alla coca come Vasco
come Vasco
rappo da vent’anni
rime tempro le mie armi
ho già fatto troppi danni
come farlo mi condanni
ma rimango sempre a galla
da Milano a Senigallia
e se qui ci fosse Vasco suonerebbe la chitarra
come Vasco

Ultime notizie su Vasco Rossi

Tutto su Vasco Rossi →