Il ritorno del vinile: boom di vendite degli LP

Chi l’avrebbe detto, in tempi di download e supporti digitali il più grande incremento di vendite (in percentuale) riguarda i cari vecchi dischi in vinile. Negli ultimi tempi, in effetti, alcuni negozi di dischi hanno ri-dedicato un piccolo spazio alla vendita degli LP.A ragione: lo scorso anno la vendita di vinili in Italia ha registrato

di dodo

Chi l’avrebbe detto, in tempi di download e supporti digitali il più grande incremento di vendite (in percentuale) riguarda i cari vecchi dischi in vinile. Negli ultimi tempi, in effetti, alcuni negozi di dischi hanno ri-dedicato un piccolo spazio alla vendita degli LP.

A ragione: lo scorso anno la vendita di vinili in Italia ha registrato un clamoroso + 250%. La fetta di mercato è piccola, si parla dello 0,2% contro il 15% dei download, mentre il grosso lo fanno sempre i cd. In ogni caso il fenomeno incuriosisce.

Questo settore, creduto morto, ha registrato nel mondo la cifra di un milione di pezzi venduti nel 2007. E non si pensi che la cosa riguardi solo gli adulti più nostalgici. Se l’LP più venduto risulta il classico Abbey Road dei Beatles, nella top ten figurano anche gruppi che piacciono soprattutto ai più giovani, come i The Killers e i My Chemical Romance.

Via | BintMusic

Così accanto a ristampe di grandi classici, da Elvis Presley a Miles Davis, dai Rolling Stones agli U2, fino all’ultimo dei Radiohead, le etichette non mancano di pubblicare qualche copia in LP anche di dischi (e artisti) nuovi. E qui da noi già si parla già, per esempio, della versione in vinile del prossimo disco di Vasco Rossi.

E’ innegabile che un LP ascoltato su un buon impianto stereo, rilasci un livello di suono che non ha paragone nè con i cd, nè tantomeno con i file compressi mp3. Così anche nella musica, come in molti altri settori – dalle altre arti al cibo – in un momento storico in cui la quantità e la fruibilità non sono mai state così vaste, sembra crescere una nuova richiesta di qualità.

Dopo anni di ascolti su supporti sempre più scadenti è davvero interessante e in qualche modo significativa questa inversione di tendenza. Stiamo parlando di una piccola nicchia di appassionati che sembra però destinata a crescere.

Detto tutto questo non è venuta voglia anche a voi di andare a rimettere sul piatto un buon vecchio vinile?